ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: la ricerca dei dispersi continua

Lettura in corso:

Grecia: la ricerca dei dispersi continua

Grecia: la ricerca dei dispersi continua
Dimensioni di testo Aa Aa

Fumo e cenere

La collina di Mati, in Grecia, è un cumulo di fumo e cenere, con l'odore acre che rende l'aria irrespirabile.

74 sono le vittime degli incendi che hanno devastato la regione di Rafina, oltre a decine di persone scomparse, mentre la Grecia - l'intero paese - sta cercando di riprendersi dall'orrore delle 26 vittime arse vive, i cui corpi carbonizzati sono stati trovati abbracciati.

Gli eroici soccorritori

Le squadre di soccorso stanno controllando la zona e il mare circostante. cercando di individuare qualsiasi dettaglio che possa fare chiarezza sui dispersi e aiutare a trovarli.

La ricerca viene effettuata porta a porta, palmo a palmo.

I soccorritori hanno dichiarato che controllano le case due o tre volte, solo per essere sicuri che non vi sia nessuno all'interno..

Il numero esatto delle persone scomparse non è ancora stato precisato, ma le autorità locali ffermano che possono essere decine.

REUTERS/Alkis Konstantinidis
Soccorritori al lavoro a Mati.REUTERS/Alkis Konstantinidis

Un sito per la ricerca dei dispersi

''Le persone che cercano i propri cari dopo l'incendio sono figure tragiche"**, racconta l'inviata di Euronews, Fay Doulgkeri.__Si aggirano intorno alle aree bruciate chiedendo informazioni ai soccorritori e attraverso i social media e usano la piattaforma speacial che è stata creata per le persone scomparse'*_____'.

L'inviata di Euronews Fay Doulgkeri.

Nella piattaforma online dei dispersi le persone possono inserire le foto dei propri cari e le informazioni su di loro.

Gli amministratori del sito internet hanno dichiarato a Euronews che ci sono stati due casi di sciacallaggio, persone che hanno inviato segnalazioni e informazioni come scherzo: per cui si raccomanda ai cittadini la massima correttezza e sensibilità.

Le ricerche continuano anche sul web.

Solidarietà europea

I feriti sono circa 160, tra cui 23 bambini.

La Farnesina conferma che non ci sono italiani coinvolti.

Oltre all'invio di aiuti da parte di molti paesi dell'UE, al Parlamento Europeo a Bruxelles è stata esposta una bandiera della Grecia a mezz'asta, in segno di solidarietà.

REUTERS/Costas Baltas
Questa bandiera greca sventola di fianco al Partenone.REUTERS/Costas Baltas