ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: è a rischio la presidenza Macron?

Lettura in corso:

Francia: è a rischio la presidenza Macron?

Francia: è a rischio la presidenza Macron?
Dimensioni di testo Aa Aa

Chi è Alexandre Benalla? Davvero il collaboratore dell'Eliseo, ripreso in flagrante mentre picchia un manifestante con al braccio una fascia della polizia che non avrebbe avuto diritto di indossare, può rappresentare uno scandalo talmente grave da far tremare il presidente Emmanuel Macron? Oppure è solo una polpetta avvelenata? Uno scandalo minore su cui sono saltate le opposizioni, dai comunisti di Melenchon al movimento di Marine Le Pen?

Le notizie che stanno uscendo su questo strano personaggio continuano a sorprendere. Il governo ha fatto quadrato e lo stesso ministro dell'interno, Gerard Collomb, uno dei primi sponsor politici di Macron, si è sottoposto alle domande di una commissione d'inchiesta parlamentare.

Secondo i media francesi, Alexandre Benalla aveva addirittura le chiavi della casa di campagna dei Macron. Una vicinanza con la coppia presidenziale che andrebbe troppo al di là del semplice lavoro di una guardia del corpo. Oltre 10.000 euro al mese il suo salario e un'auto dotata di una sirena. Qualcosa a cui non avrebbe avuto diritto. Come se non bastasse Benalla, viveva in un appartamento di servizio dove sarebbero stati iniziati lavori da 180.000 euro per unificarlo a un altro appartamento. Superficie calpestabile 300 metri. Davvero un po' troppo per una semplice guardia del corpo.

Gli appartamenti della repubblica, come vengono definiti, accolgono persone del livello del capo di stato maggiore, del segretario generale dell'Eliseo o altri collaboraotri d'importanza cruciale per lo stato.

In passato però, la republique aveva ospitato in questi locali anche persone di un passato e di un presente inconfessabili. Come la figlia segreta dell'ex presidente Mitterand, oggi deceduto, Mazarine.

Da tutto questo la domanda che torna a intorbidire la politica francese: chi è davvero Alexandre Benalla?