ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presa d'ostaggi a Los Angeles, muore una donna

Lettura in corso:

Presa d'ostaggi a Los Angeles, muore una donna

Presa d'ostaggi a Los Angeles, muore una donna
Dimensioni di testo Aa Aa

Una donna è morta nel centro di Silver Lake, alla periferia di Los Angeles, nel corso dell'attacco compiuto da un giovane che si è asserragliato in un centro commerciale prendendo una cinquantina di persone in ostaggio.

Dopo uno scambio di tiri di arma da fuoco, la polizia ha fermato l'autore del gesto.

"È arrivato come scivolando dietro quel palo, a un metro e mezzo da me... uscendo dalla macchina mi è sembrato abbia sparato qualche colpo... poi la polizia ha sparato a sua volta e lui è scappato all'interno", racconta un testimone.

Secondo quanto ha riferito il sindaco, la donna sarebbe rimasta uccisa dagli spari dell'assalitore, mentre quest'ultimo avrebbe una ferita al braccio.

L'identità del fermato, un ventottenne, non è stata rivelata. In mattinata l'uomo aveva sparato contro sua nonna, nel Sud di Los Angeles, per poi fuggire in macchina. Costretto a fermarsi da un incidente davanti al centro commerciale, dopo un primo scontro con gli agenti, vi si è barricato all'interno con gli ostaggi per tre ore prima di arrendersi alla polizia.