ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polonia, proteste fuori e dentro l'aula per la nuova legge-stretta contro i magistrati

Lettura in corso:

Polonia, proteste fuori e dentro l'aula per la nuova legge-stretta contro i magistrati

Polonia, proteste fuori e dentro l'aula per la nuova legge-stretta contro i magistrati
Dimensioni di testo Aa Aa

Quattro persone sono state arrestate ieri in Polonia durante la manifestazione che si è tenuta a Varsavia di fronte al Parlamento: tra i poliziotti due sono i feriti. La protesta è scaturita a seguito del nuovo provvedimento approvato dal Parlamento polacco che permetterà al governo di nominare membri e presidente della Corte suprema, nonché influenzare i magistrati di ogni livello. Si tratta dell'ultima tappa del progetto che mira a riformare il sistema giudiziario, un piano che ha provocato proteste dall'opposizione e dall'Ue; il provvedimento è passato con 230 voti contro 34.

Il partito di destra Legge e Giustizia domina l'aula e anche alla Camera (dove il provvedimento deve passare al vaglio) ha la maggioranza. Il partito al potere dice che la legge serve a rendere il sistema giudiziario più efficiente e a rimuovere gli ultimi giudici rimasti dall'era comunista.

Secondo l'UE, la legge viola lo stato di diritto e per questo ha aperto la procedura di infrazione contro Varsavia.