ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Argentina: centinaia in strada per protestare contro l'Fmi

Lettura in corso:

Argentina: centinaia in strada per protestare contro l'Fmi

Argentina: centinaia in strada per protestare contro l'Fmi
Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di militanti di partiti politici, sindacati e movimenti sociali sono scesi in strada a Buenos Aires per partecipare alla manifestazione di protesta contro l'accordo stretto dal governo di Mauricio Macri con il Fondo monetario internazionale.

Il piano di salvataggio prevede aiuti per 50 miliardi di dollari nei prossimi tre anni. Si tratta del prestito più grande mai concesso dall'organizzazione che ha sede a Washington. La manifestazione è stata organizzata in concomitanza con il G20 in programma nella capitale argentina.

"Questo accordo - ha detto Nicolás del Caño, deputato del Partito dei Lavoratori Socialisti - richiede una riduzione del deficit che porterebbe alla perdita di posti di lavoro e al taglio del budget per istruzione, sanità e tutto ciò che riguarda il settore pubblico. Vogliono far pagare alla gente la crisi causata dai grandi capitalisti e dagli speculatori".

"Il Fondo Monetario Internazionale - ha detto Juan Carlos Giordano, leader di Sinistra Socialista - è sinonimo di licenziamenti, aumento delle aliquote fiscali e peggioramento del debito. E' per questo che protestiamo: dobbiamo smettere di pagare il debito estero, il denaro dovrebbe essere usato per stipendi, posti di lavoro, sanità e istruzione".

Christine Lagarde ha provato a usare toni rassicuranti. "L'economia argentina sta migliorando - ha detto il segretario dell'Fmi - e l'inflazione è destinata a calare". Sarà dura però vincere lo scetticismo degli argentini, che per anni hanno accusato il Fondo Monetario Internazionale di avere aggravato con le sue misure di austerity gli effetti della devastante crisi economica del 2001.