ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dieci cose che ricorderemo di questi Mondiali

Lettura in corso:

Dieci cose che ricorderemo di questi Mondiali

Dieci cose che ricorderemo di questi Mondiali
Dimensioni di testo Aa Aa

Il mondiale ormai è finito, la Francia torna campione del mondo per la seconda volta nella sua storia. Cosa ricorderemo di Russia 2018, anche se non c'era l'Italia?

1) L’esultanza di Macron

Urla di gioia e braccia al cielo: il presidente francese non si è risparmiato durante la finale che ha visto i Bleus battere la Croazia.

2) Var sìo Var no

È stato il primo mondiale con il Var. C’è chi lo apprezza e chi lo critica. È ricomparso durante la finale, e non sarà un bel ricordo per la Croazia.

3) L’exploit della Russia

La nazionale del Paese ospitante ha giocato bene, riscaldando il cuore dei suoi tifosi. Anche il presidente Putin ha detto che adesso in Qatar si aspetta risultati ancora migliori.

4) I meme su Neymar

I mondiali del giocatore brasiliano sono stati caratterizzati anche dai meme circolati su Internet che lo ritraggono per terra, dolorante, oppure mentre si rotola sull'erba dopo un contatto di gioco. Il designer brasiliano Luciano Jacob gli ha dedicato un intero alfabeto.

5)L’eliminazione della Germania

E’ stata storica, e ha segnato a suo modo questi mondiali Russia 2018.

6) I dribbling perfetti di Eden Hazard

Dieci positivi su dieci tentati nella partita Belgio - Brasile. Il calciatore belga lascia un ricordo indelebile per chi ama vedere un bel gesto tecnico.

7) Varane su tutti?

Sono tante le ragioni per cui la Francia ha alzato la coppa: la velocità e le capacità di Kylian Mbappé, le parate di Hugo Lloris, la freddezza di Antoine Griezmann. Forse però Raphaël Varane si è distinto tra i Bleus più di ogni altro.

8) La festa dei tifosi del Panama

Stavano perdendo 6-0 contro l'Inghilterra, ma quando la squadra ha segnato a fine partita i tifosi del Panama hanno festeggiato lo stesso il loro primo gol ai mondiali.

9) L'applauso dei "Vichinghi"

Le mani che battono ritmicamente, il coro: il sostegno degli islandesi al loro team è uno dei più coreografici mai visti al Mondiale.

10) La super rimonta del Belgio

Con il Giappone sembrava finita, invece il Belgio è riuscito nell'impresa: da 2-0 a 3-2, con l'ultima rete nel recupero.