ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incinta, segregata e picchiata, arresto

Lettura in corso:

Incinta, segregata e picchiata, arresto

Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - ASCOLI PICENO, 14 LUG - Incinta di nove mesi, manonostante ciò picchiata e segregata in casa dal suo uomo, non èchiaro se lo stesso padre del nascituro. Una storia di violenzadomestica avvenuta nell'hinterland di Ascoli Piceno, finita conla nascita del bambino e l'arresto di un 29enne da parte degliagenti della Squadra mobile di Ascoli in un'operazione allaquale hanno partecipato anche i Cc e la polizia giudiziaria. Tutto è partito dalla segnalazione dei medici dell'ospedaleMazzoni che avevano in cura la donna, ascolana. Lesioni,violenza privata e sequestro di persona le accuse che la Procuramuove ora contro il 29enne, rinchiuso nel carcere di Marino delTronto. Per l'accusa, la donna sarebbe stata segregata in casa:più volte era giunta al pronto soccorso con segni di violenza. Isanitari si sono resi conto che non erano lividi da cadute opiccoli incidenti e, dopo la segnalazione in Procura, ne hannoavuto conferma da una perizia medico legale. L'uomo non hariconosciuto il piccolo come figlio.
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.