ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Regno Unito: Trump tra incontri istituzionali e proteste

Lettura in corso:

Regno Unito: Trump tra incontri istituzionali e proteste

Regno Unito: Trump tra incontri istituzionali e proteste
Dimensioni di testo Aa Aa

Per la prima volta in qualità di Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump è giunto a Londra.

La fitta agenda degli impegni prevede un faccia a faccia con la Premier, Theresa May, e la Regina Elisabetta II, quindi una cena di gala nel castello di Windsor.

A fare da contorno, a Londra, le numerose manifestazioni anti-Trump: "Questo Presidente non sta rendendo giustizia all'America, è una disgrazia, cco perché siamo qui in piazza", dice una signora americana da anni residente ad Oxford.

"È un razzista che ha preso il controllo del Paese, è un dittatore, imprigiona i bambini, li separa dalle loro famiglie: la lista delle cose sbagliate che sta facendo è lunga, sta distruggendo tutti i dogmi e le norme della grande democrazia americana", fa notare invece un ragazzo.

Contro Trump si sono mobilitati migliaia di manifestanti, dai militanti del Labour e della sinistra più radicale, sino all’ex vice Premier liberaldemocratico, Nick Clegg.

Dopo il pranzo di lavoro e la conferenza stampa congiunta, Trump si sposterà con la moglie al castello di Windsor.

Attesissimo dalla stampa popolare inglese, l'inontro con la Regina si svolgerà davanti alla tradizionale tazza di thé inglese.

Le autorità britanniche hanno previsto un piano di sicurezza record per prevenire e reprimere eventuali azioni violente.

Appena ha messo piede nel Regno Unito ha fatto subito discutere la sua intervista al tabloid The Sun in cui mette in discussione gli scambi commerciali con la Gran Bretagna, se questa dovesse mantenere ancora un legame stretto con l'Europa.