ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Da studentessa a reginetta di bellezza: "Il mio primo giorno da Miss" Parigi

Lettura in corso:

Da studentessa a reginetta di bellezza: "Il mio primo giorno da Miss" Parigi

Da studentessa a reginetta di bellezza: "Il mio primo giorno da Miss" Parigi
Dimensioni di testo Aa Aa

Priorità rivoluzionate, vecchi sogni e nuove prospettive: come una serata può cambiare una vita

Per anni una studentessa (quasi) come tutte le altre, poi improvvisamente delle prospettive da star. La storia di Maëlys ricorda quella di tante favole. A baciarla non è però stato un principe, ma la Miss Parigi dello scorso anno, quando le ha rimesso la corona e la fascia del titolo (proprio nel giorno del suo 24° compleanno). Era il 24 giugno e da allora la sua vita non è più la stessa. Nuove prospettive, vecchie ambizioni, rischio di perder di vista certi obiettivi e di bruciarsi le ali. Per misurare l'impatto di questo terremoto nella vita di Maëlys Rozé, l'abbiamo seguita nel suo primo giorno da Miss Parigi 2018.

Succo d'arancia, croissant e... fascia da Miss: una colazione decisamente "sui generis"

Vista la festa della vigilia, la colazione comincia tardi. Sono le 10 passate quando Maëlys si presenta fasciata da una vestaglia di seta bianca, insieme al compagno Jean-Loup. Che non sia un giorno come un altro, lo si capisce subito. Insieme al thè e ai croissant, nella cucina in cui ci accoglie, sono serviti anche un quotidiano con un articolo a lei dedicato, la fascia di Miss Parigi 2018 e la corona che le è stata rimessa il giorno prima. "Era un sogno fino a ieri ed è diventato realtà intorno alle 10 di sera - ci dice sorseggiando un succo d'arancia -. Da quel momento stento ancora a realizzare che è toccato a me di essere incoronata. E’ stato un momento davvero magico".

Per lei era un sogno da sempre, ma talmente inconfessabile da rivelarlo ai genitori solo quando la sua candidatura è stata accettata. Da allora sono però al suo fianco incondizionatamente, come il compagno Jean-Loup. Il sorriso che gli si dipinge sul volto mentre legge l'articolo che il giornale ha dedicato a Maëlys tradisce la sua soddisfazione di fidanzato: "Sono molto fiero di lei - ci dice -. Poi… prenderà il volo? Forse, ma se deve prendere il volo, che sia Miss Parigi o no, sarà lo stesso. Quindi penso che ora ci si debba godere questo momento. Che lei debba goderselo, soprattutto. Perché è un momento irripetibile".

Interviste, servizi fotografici e impegni "istituzionali": il lavoro da Miss è già a tempo pieno

Talmente irripetibile, che che Maëlys non si stanca di rivivere la sua incoronazione. Il video che ci mostra sul suo computer tradisce sorpresa ed emozione al momento dell'annuncio: "Quando m’hanno chiamata : 'Numero 9, Maëlys Rozé', sono rimasta spiazzata. Non ho realizzato subito. Mi sono detta : 'E adesso?' Eppure sapevo di dover andare da Miss Parigi 2017, perché mi rimettesse fascia e corona...". Tra il pubblico c'era tutta la sua famiglia e il primo pensiero è andato a loro: "Li ho cercati con lo sguardo - ci racconta - avrei voluto abbracciarli tutti. Il mio primo sentimento è stato un grandissimo orgoglio".

La sua nuova vita da Miss sembra però già non lasciar tempo al sentimentalismo. Da ieri il telefono di Maëlys non smette di squillare. "Mi chiamano perché incontri delle persone - racconta -. Per rilasciare delle interviste, fare dei servizi fotografici". Non mancano poi appuntamenti istituzionali come quelli previsti dagli organizzatori del concorso: una visita nei locali della scuola per girare un video promozionale e ritirare i regali che per tradizione gli sponsor fanno alla nuova Miss: abiti, piccoli gioielli, dei corsi personalizzati con un coach sportivo.

"Il mio futuro nell'architettura? Ci credo ancora con fermezza. Ma forse può attendere"

Per certi versi piacevole, ma un lavoro quasi a tempo pieno, che già induce questa giovane al quarto anno di architettura a rimettere in discussione le sue priorità. "Se l’elezione di Miss Ile de France andasse davvero bene - ci dice -, e poi magari anche quella di Miss France, posticiperei forse la fine dei miei studi. Ma sul lungo termine vorrei davvero diventare architetto d’interni. Sono sicura che un giorno ce la farò". Se qualche certezza già sembra vacillare, Maëlys non è però nuova a glamour e riflettori. Da tempo è infatti nota in rete come "influencer": per conto di grandi, e talvolta anche grandissimi marchi, testa cioè i più svariati prodotti, di cui poi parla sul suo conto Instagram.

Molto attiva sui social media, Maëlys lavora già da tempo come "influencer": in particolare su Instagram commenta e consiglia cioè dei prodotti che le sono proposti. Qui la sua pagina personale.

Conto alla rovescia per un "sogno a tempo determinato": a dicembre l'ultima chiamata

Già avvezza a shooting fotografici e popolarità, seppur finora soprattutto virtuale, questa giovane parigina è però ora determinata a fare il salto di qualità. Prossimo appuntamento, alla fine dell'estate: l'elezione di Miss Ile de France. Se tutto andasse come spera, poi, per l'inverno l'obiettivo sarà di scambiare la sua fascia di Miss Parigi con quella di Miss France. Ultima chiamata a dicembre: poi, malgrado i suoi appena 24 anni, sarà già troppo "vecchia" per partecipare al concorso.