ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice NATO: si apre una porta a Est

Lettura in corso:

Vertice NATO: si apre una porta a Est

Vertice NATO: si apre una porta a Est
Dimensioni di testo Aa Aa

La NATO guarda ad Est: l'ultimo giorno del vertice della alleanza è statao dedicato alle relazioni con i partner dell'Europa orientale. Il Primo ministro armeno, Nikol Pashinyan, ha spiegato a Euronews il programma sulla difesa e la sicurezza del suo governo.

"Resteremo stretti alleati della Russia e speriamo di sviluppare le nostre relazioni con la Russia, ma anche con la NATO, i paesi occidentali, l' unione europea e gli Stati Uniti. Quindi non faremo un'inversione di marcia nella nostra politica estera".

I leader della Georgia e dell'Ucraina sperano un una stretta cooperazione con la NATO e c'è chi ha appreso di un'iniziativa comune.

"L'Ungheria ha effettivamente bloccato l'ulteriore cooperazione tra la NATO-Ucraina, compresi i lavori della commissione bilaterale. Una soluzione di compromesso è stata proposta in quello che ufficiosamente viene chiamato "formato del Mar Nero", ossia la NATO più la Georgia e l'Ucraina. Significa che la NATO avrebbe più influenza sulla regione del Mar Nero", spiega Rostislav Khotin , giornalista ucraino presso Free Europe-Radio.

iL nuovo quartier generale della NATO ha inoltre spazio sufficiente per accogliere i futuri membri, sostieme Magnus Nordenman.

"La NATO è interessata almeno alla collaborazione con quei paesi che vedono i benefici della cooperazione con l'Alleanza, come l'Ucraina, la Georgia, la Svezia e la Finlandia. Penso che ci sia spazio nell'edificio. Riflette il fatto che le porte della NATO rimangono aperte".

Ma a monopolizzare l'attenzione del vertice è stata l'evoluzione della posizione del Presidente degli Stati Uniti nei confronti della Russia.

Il nostro corrispondente, Andrei Beketov:

"Il presidente Trump ha detto che è più facile per lui parlare con il suo collega russo che con i suoi alleati europei, che hanno cercato di convincerlo o a prendere una posizione più dura contro la Russia. Questo mentre nel Regno Unito una persona è deceduta a causa dell'avvelenamento con il gas nervino «novichok» . Ma la posizione di Trump sarà chiara solo dopo il suo incontro con il presidente Putin".