ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: via libera all'eredità digitale

Lettura in corso:

Germania: via libera all'eredità digitale

Germania: via libera all'eredità digitale
Dimensioni di testo Aa Aa

Un verdetto cruciale. E relativo al problema della gestione dei dati personali dopo il decesso degli utenti. Arriva dalla Germania.

La Corte costituzionale federale di Karlsruhe ha stabilito che Facebook dovrebbe fornire alla mamma di una ragazza, morta nel 2012, i dati di accesso alla sua pagina social. Per i giudici i contenuti del profilo sono considerati parte dell'eredità della giovane, compresi i post e i messaggi privati.

La madre ha per anni combattuto una battaglia legale con Facebook con tutta una serie di ricorsi e appelli. Finora non è ancora stato chiarito se la 15enne sia finita sotto un treno della metropolitana per un incidente o se si sia suidicidata. Senza contare che c'è da stabilire anche la responsabilità della tragedia e un eventuale indennizzo per il conducente del treno, in caso si sia trattato di suicidio.

I giudici del tribunale di prima istanza di Berlino avevano concordato che il contratto di utenza di Facebook dell'adolescente è da intendere coperto dalla legge sull'eredità, inclusi i contenuti digitali creati dalla ragazza. Ma la corte d'appello nel 2017 aveva dato invece ragione al social network, secondo cui la "privacy nelle telecomunicazioni è garantita dalla legge fondamentale" ovvero dalla Costituzione.