ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cristiano Ronaldo alla Juventus!

Lettura in corso:

Cristiano Ronaldo alla Juventus!

Cristiano Ronaldo alla Juventus!
© Copyright :
REUTERS/Massimo Pinca
Dimensioni di testo Aa Aa

Il "colpo del secolo"

Ufficiale: Cristiano Ronaldo è un nuovo giocatore della Juventus.

Adesso il "trasferimento del secolo" è ufficiale: Cristiano Ronaldo, 33 anni, è un nuovo giocatore della Juventus.

E' stato il Real Madrid, nel pomeriggio di martedì (ore 17:32) sul suo profilo Twitter, il più veloce a comunicare la notizia, ormai attesa, dopo snervanti giornate di trattative.

Contratto e carriera di CR7

Quattro anni di contratto, fino al 2022, per CR7: ad una cifra di 112 milioni (100 + 12 di commissioni) per il Real Madrid dove ha giocato 9 anni, segnando 451 gol in 438 partite, vincendo 16 titoli, comprese 3 Champions League consecutive e conquistando 4 dei suoi 5 Palloni d'Oro (il primo lo vinse con la maglia del Manchester United).

I suoi nuovi tifosi juventini sperano che la sua fama di vincente lo accompagni anche a Torino, per dare l'assalto alla tanto agognata Champions League

Esattamente due anni fa, Cristiano Ronaldo vinse l'Europeo con il Portogallo.

15 anni dopo

Cristiano Ronaldo arriva alla Juve con 15 anni di ritardo: nel 2003, quando era solo un promettente esterno d'attacco dello Sporting Lisbona, la società bianconera aveva già la firma del calciatore, ma il trasferimento saltò per il rifiuto del cileno Salas di trasferirsi in Portogallo.

Il Real Madrid annuncia

Questo il messaggio comparso questo pomeriggio sul sito del Real Madrid:

ll Real Madrid C.F. comunica che, in conformità alla volontà ed alla richiesta espressa dal calciatore Cristiano Ronaldo, è stato concordato il suo trasferimento alla società Juventus F.C.

Oggi il Real Madrid ringrazia un giocatore che ha dimostrato di essere il migliore del mondo e che ha segnato uno dei momenti più brillanti nella storia del nostro club e del calcio mondiale.

Oltre ai titoli conquistati, ai trofei conquistati e ai trionfi ottenuti in campo negli ultimi nove anni, Cristiano Ronaldo è stato un esempio di dedizione, impegno, responsabilità, talento e successo.

Il comunicato si conclude cosi: "Il Real Madrid sarà sempre casa sua".

La Juventus annuncia

Ecco ciò che è comparso sul profilo Twitter della Juventus.

La lettera di Cristiano Ronaldo ai tifosi

Sul profilo Twitter del Real Madrid, è apparsa anche una lettera di CR7 dedicata a quelli che, ormai, sono i suoi ex tifosi.

"Questi anni al Real Madrid, e nella città di Madrid, sono stati forse i più felici della mia vita.

Ho solo sentimenti di enorme gratitudine per questo club, per questo lavoro e per questa città. Posso solo ringraziare tutti per l'amore e l'affetto che ho ricevuto.

Tuttavia, credo che sia giunto il momento di aprire una nuova fase nella mia vita ed è per questo che ho chiesto al club di accettare il mio trasferimento. Mi sento così e chiedo a tutti, e specialmente ai nostri tifosi, di essere felici per me.

Sono stati assolutamente meravigliosi questi 9 anni. Sono stati 9 anni unici. È stato un momento emozionante per me, pieno di riconoscimenti, ma anche un periodo difficile perché il Real Madrid chiede tanto, ma so bene che non dimenticherò mai di essermi divertito con il calcio, qui, in un modo unico.

Ho avuto favolosi compagni di squadra nel campo e nello spogliatoio, ho sentito il calore di una folla incredibile e insieme abbiamo vinto 3 Champions di fila e 4 campionati in 5 anni. E con loro anche, a livello individuale, ho avuto la soddisfazione di aver vinto 4 Palloni d'Oro durante il mio periodo di permanenza in questo club immenso e straordinario.

Il Real Madrid ha conquistato il mio cuore e quello della mia famiglia, ed è per questo che più che mai voglio ringraziare tutti: grazie al club, al presidente, ai direttori, ai miei colleghi, a tutti i tecnici, i medici, i fisioterapisti e gli incredibili dipendenti che fanno funzionare sempre tutto

Grazie infinite ancora una volta ai nostri fan e grazie anche al calcio spagnolo. Durante questi 9 eccitanti anni ho avuto grandi giocatori di fronte a me. Il mio rispetto e il mio riconoscimento per tutti loro.

Ho riflettuto molto e so che è giunto il momento per un nuovo ciclo. Me ne vado, ma questa maglietta, questo scudo e il Santiago Bernabéu continueranno ad essere dentro di me ovunque io sia.

Grazie a tutti e, naturalmente, come ho detto la prima volta nel nostro stadio, 9 anni fa: Hala Madrid!"