ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tutti pazzi per la 500 (soprattutto in Liguria)...

Lettura in corso:

Tutti pazzi per la 500 (soprattutto in Liguria)...

Tutti pazzi per la 500 (soprattutto in Liguria)...
Dimensioni di testo Aa Aa

Una 500 di tutti i colori e per tutti i gusti...

Tutti pazzi per la 500: e a Garlenda, un paese di mille abitanti in provincia di Savona, ancora di più: è qui che si è svolto nello scorso week-end il più grande evento del mondo dedicato alla mitica 500...

Ed è da 35 anni (dal 1983) che il Fiat 500 Club Italia - 21mila soci in tutto il mondo - raduna centinaia di appassionati della piccola grande automobile italiana.
Stavolta erano in 800, provenienti da tutte le regioni d'Italia e da 17 paesi d'Europa.

Lungo la costa e l'entroterra della Liguria, è stata anche l'occasione per festeggiare alcuni storici modelli: i 50 anni della 500 L (il modello lusso del 1968) e i 60 anni della 500 Sport, modelli che i veri appassionati conoscono alla perfezione...

Alla 500 dona il classico bianco....

Un simbolo italiano

La 500 rimane il simbolo dell'Italia che era e, forse, che è ancora, visto che ne esistono tuttora 300mila esemplari in circolazione.

Una 500 "social"

Un’auto “social”, la 500: da vivere indipendentemente dall’età anagrafica, con passione e gioia. Simbolo dell’Italia nel mondo, questo mito su 4 ruote conta ancora oltre 300mila esemplari in circolazione, dimostrando anche nei numeri il successo che ancora oggi questa auto continua ad avere anche tra i giovanissimi.

Una 500 "solidale"

Auto “social” anche nella sua natura di Ambasciatrice del Sorriso, titolo dato dal presidente nazionale UNICEF Giacomo Guerrera e che denota la sua natura solidale: il Fiat 500 Club Italia, infatti, è Testimonial UNICEF dal 2010. Inoltre, sostiene l'associazione Band degli Orsi dell'Ospedale Gaslini di Genova.

Una 500 "sicura"

Presente anche la Polizia Stradale, nell’ideale proseguimento della collaborazione sul tema della lotta ai comportamenti scorretti sulle strade che ogni maggio dà vita alla “Settimana dell’Educazione Stradale – Crescere Sicuri”.

Voglia di stare insieme

La 500 è permeata da una forte spinta aggregativa", spiega il presidente del Club Stelio Yannoulis: "i nostri raduni sono lo specchio della voglia di stare assieme: il collante è l’amicizia che include indistintamente uomini e donne, giovani e meno giovani, con auto perfettamente originali o estremamente personalizzate che fanno del mondo “500” il più colorato e divertente che si possa immaginare”.

La bella Liguria!

L'organizzazione ha permesso di realizzare un lungo fine settimana per tutti i gusti: escursioni nei Borghi più Belli d’Italia in sintonia con il concetto di #SlowDrive. Gite a Laigueglia, Castelvecchio di Rocca Barbena, Zuccarello, Alassio, Albenga: un grand tour a Vessalico, Cosio d’Arroscia, Mendatica ed altre gite in comuni limitrofi.

Il divertimento è stato al massimo: dalle imprese gastronomiche agli spettacoli musicali aperti al pubblico, fino alle bellissime coreografie nell'Ippodromo dei Fiori di Villanova d'Albenga.

Un Festival Italiano

Garlenda è un raduno" – spiega Alessandro Scarpa, direttore del Meeting, "ma è anche qualcosa di più: è un grande festival italiano, multicolore e ramificato al quale tutti possono partecipare perché la 500 appartiene a tutti: è il nostro piccolo grande mito”.

Compleanni e passione!

C'è, ovviamente, tantissima passione per i motori grazie a modelli rari ed un occhio di riguardo ai modelli che quest’anno compiono rispettivamente 50 anni (la 500 L-Lusso) e 60 anni (la 500 Sport) – e, a lato, il più grande mercato ricambi dedicato alla storica 500, i modelli unici al Museo Multimediale della 500 “Dante Giacosa”, proprio a Garlenda, che ha ospitato inoltre una mostra pittorica a tema “500” nella quale spiccava anche una scultura del noto artista francese Stephan Cipre.