ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scotland Yard: "Siamo a caccia del Novichok"

Lettura in corso:

Scotland Yard: "Siamo a caccia del Novichok"

Scotland Yard: "Siamo a caccia del Novichok"
Dimensioni di testo Aa Aa

Caccia al veleno!

In Muggleton Road, ad Amesbury, la polizia inglese è ancora alla ricerca della fonte della contaminazione da Novichok, l'ormai famigerato gas nervino, che ha provocato l'avvelenamento nella casa di Dawn Sturgess, la donna di 44 anni, madre di tre figli, deceduta domenica sera all'ospedale di Salisbury, dove si trova ancora ricoverato il suo compagno Charlie Rowley. 45 anni.

La casa dell'avvelenamento: Muggleton Road, a Amesbury, nella contea inglese di Wiltshire.

Dawn Sturgess, la vittima dell'avvelenamento.

**Inchiesta per omicidio

**Scotland Yard ha aperto un inchiesta per omicidio. "Le indagini sono condotte da investigatori della sezione di polizia antiterrorismo del Regno Unito", spiega il capo della sezione, Neil Basu, "e non sono in grado di dire in questo momento se l'agente nervino scoperto in questo incidente sia collegato all'attacco a Sergei e Yulia Skripal. La nostra indagine deve essere guidata dalle prove e dai fatti. La nostra priorità in questo momento è identificare e localizzare qualsiasi contenitore che riteniamo possa essere la fonte della contaminazione".

Neil Basu, capo della sezione anti-terrorismo di Scotland Yard.

Secondo l'ipotesi più plausibile, la vittima - Dawn Sturgess - sarebbe venuta a contatto con il Novichok in maniera del tutto casuale, forse toccando - con le mani - un contenitore contaminato, lasciato in zona - non si sa quanto volontariamente - dagli avvelenatori di Sergei Skripal.

L'indicazione stradale per l'ospedale di Salisbury, dove è ancora ricoverato Charlie Rowley.

Il dolore del primo ministro

In un tweet sul suo profilo, il primo ministro britannico Theresa May ha espresso le sue condoglianze alla famiglia per la morte di Dawn Sturgess. Esprimendo piena fiducia nel lavoro della polizia per indagare su quello che ormai è considerato un omicidio.