ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: all'SPD il compromesso non piace

Lettura in corso:

Germania: all'SPD il compromesso non piace

Germania: all'SPD il compromesso non piace
Dimensioni di testo Aa Aa

Angela Merkel salva il governo. Fino a stasera. Dopo ore di trattative è arrivato l'accordo sulla creazione di "centri di transito" per migranti alla frontiera tra la Germania e l'Austria. All'Spd il compromesso non piace. Stasera vertice Cdu, Csu e Spd.

Secondo la nostra corrispondete Jessica Salz non c’è dubbio che per la cancelliera Angela Merkel la Baviera è stata una specie di “linea rossa”.

"Agiva unilateralmente, allontanava i migranti dal confine. Molti ora fanno notare che le nuove zone di transito concordati con Seehofer, saranno proprio qui in Baviera, al confine con l'Austria. Dovranno identificare ed espellere più rapidamente gli stranieri. Elaborare le domande di asilo politico. Zone riservate a chi è già stato registrato in altri Paesi, per contrastare gli ingressi illegali in Germania. Il fatto che questi centri si trovino in Baviera, e in nessuna altra parte ai confini della Germania, dimostra che si trattava di una questione di politica regionale.

Un altro partito del governo tedesco, i socialdemocratici sono in rotta con i conservatori sulla questione e per trovare, forse un’intesa, è previsto un incontro in serata. Anche se la SPD concorda con la Merkel su molti punti in fatto di migrazione, non mancate critiche, e per un lungo periodo di tempo, nei confronti dei centri di transito. Saranno disposti a mettere da parte le loro diffidenze o bloccaranno l’accordo? Grande punto interrogativo. Andrea Nahles, leader dei socialdemocratici, è consapevole del fatto che nessuno vuole nuove elezioni, a partire dalla SPD che, secondo i sondaggi, è al minimo storico di consensi.”