ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Travolge moto dopo lite,non per uccidere

Lettura in corso:

Travolge moto dopo lite,non per uccidere

Travolge moto dopo lite,non per uccidere
Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - MILANO, 2 LUG - "E' stato un incidente, ilmotociclista ha rallentato e l'ho investito, ma non volevouccidere". Si è difeso così oggi, nell'interrogatorio davanti algup di Milano Anna Calabi dopo avere chiesto e ottenuto diessere processato con rito abbreviato, Maurizio De Giulio,l'elettricista 52enne di Nichelino, in provincia di Torino, chelo scorso 9 luglio a Condove, in Val di Susa, dopo una lite diviabilità, ha investito una coppia di giovani in sella a unamoto, uccidendo sul colpo una 27enne, Elisa Ferrero. Il fidanzato della ragazza, Matteo Penna, 29 anni, èsopravvissuto ma ha dovuto e dovrà affrontare lunghe cure. Ilprocesso si celebra a Milano perché il difensore di De Giulio,l'avvocato Vittorio Nizza, ha chiesto e ottenuto iltrasferimento degli atti poiché una familiare della vittima è unvice-procuratore onorario in servizio al Tribunale di Torino.
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.