ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia 2018: il derby iberico dei ct Fernando's

Lettura in corso:

Russia 2018: il derby iberico dei ct Fernando's

Russia 2018: il derby iberico dei ct Fernando's
Dimensioni di testo Aa Aa

Solo due giorni fa il colpo di spugna: via Julien Lopetegui dalla panchina della Spagna per fare posto a Fernando Hierro, storico capitano del Real Madrid. Forse non il modo migliore per preparare l'esordio ai Mondiali in Russia contro il Portogallo, campione d'Europa. Sulla carta le due squadre - favorite rispetto a Iran e Marocco - si contendono il primo posto nel gruppo B

"Vedrete la squadra a cui siete abituati - ha detto in conferenza stampa Fernando Hierro, allenatore della Nazionale spagnola - il team che gioca veramente bene e che vuole essere il protagonista del match. Abbiamo una strategia molto chiara in testa. Non ci discosteremo di una virgola dal nostro concetto di calcio, per quello che rappresentiamo e che stiamo facendo da tanto tempo".

Hierro nel segno della continuità, dunque: in campo con il rombo, pronto a trasformarsi in tridente, con Diego Costa terminale offensivo e Sergio Ramos con ogni probabilità a marcare il suo capitano CR7, la punta di diamante dei portoghesi di Santos.

"Ci siamo preparati per questa partita - ha commentato il ct portoghese, Fernando Santos - Siamo fisicamente e mentalmente preparati. La squadra sta bene: rispettiamo gli avversari e, ovviamente, vale anche per un team forte come la Spagna".