ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Sudafrica sulle tracce del grande squalo bianco

Lettura in corso:

In Sudafrica sulle tracce del grande squalo bianco

In Sudafrica sulle tracce del grande squalo bianco
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Sudafrica è noto per le magnifiche riserve naturali popolate da leoni, elefanti e rinoceronti, ma sapevate che le sue coste ospitano anche una delle comunità di squali più popolose del mondo? Sub esperti e semplici amanti del mare vengono da tutto il mondo per l'opportunità unica di osservare questo animale nel suo habitat naturale. Se a Gansbaai, vicino a Città del Capo, con lo shark cage diving potete immergervi all'interno di una gabbia per vedere i grandi squali bianchi con i vostri occhi, dalle parti di Durban se siete un sub esperto potete perfino nuotare insieme ai numerosi esemplari che popolano l'incredibile barriera di Aliwal Shoal. E per finire, se volete approfittare del vostro soggiorno per esplorare la fauna sottomarina, il Sudafrica pullula di siti per immersioni di fama internazionale.

A Gansbaai adrenalina garantita

Avete sempre sognato di avvicinarvi al grande squalo bianco nel suo habitat naturale? Indossate la vostra attrezzatura subacquea e preparatevi a vivere un’esperienza straordinaria con lo shark cage diving.

Gansbaai, a due ore e mezzo da Città del Capo, è uno dei pochi luoghi al mondo in cui è possibile immergersi in gabbia per osservare gli squali da vicino. Al largo di questo piccolo villaggio di pescatori, nella rinomata Shark Alley, vive una delle maggiori comunità di carcharodon del mondo. Attirati dalle loro prede preferite, le migliaia di otarie orsine di Dyer Island, questi impressionanti mammiferi lunghi dai 4 ai 5 metri battono l’area tutti i mesi dell'anno, ma in particolare durante la cosiddetta "alta stagione", che va da giugno a settembre. Come funziona l'escursione? Si parte da Gansbaai alla volta di Shark Alley. Una volta attirati gli animali, vi immergete a piccoli gruppi all'interno di una gabbia e, complice un'esca, gli squali si avvicinano alla gabbia. L'adrenalina è garantita! Tornati a bordo, l’osservazione degli squali prosegue dall’alto, con la possibilità di ammirare anche le incredibili colonie di otarie orsine di Dyer Island e avvistare, se siete fortunati, i mammiferi marini più straordinari che esistano: le balene.

Aliwal Shoal, un'immersione da togliere il fiato

Se siete appassionati di immersioni, non perdete la leggendaria barriera di Aliwal Shoal. Nelle acque a sud di Durban, potete vivere l'esperienza unica di incontrare quasi tutte le specie di squali esistenti in natura: martello, tigre, pinna nera del reef e pinna bianca. Questa barriera corallina, infatti, è famosa in tutto il mondo per la diversità delle specie di squali che vi abitano. Se sarete fortunati, potrete incontrare perfino lo squalo toro dai grandi denti affilati o trovarvi faccia a faccia con l'impressionante squalo balena, che può superare i 10 metri di lunghezza. Qualunque siano gli animali che incontrerete, di certo non rimarrete delusi: oltre alla bellezza dei coralli e dei paesaggi sottomarini, tra grotte, arcate, gole e pinnacoli, questa riserva protetta è dimora di un'incredibile varietà di specie marine, tra cui razze, tartarughe, murene e delfini.

Alla scoperta dei leggendari siti per immersioni della costa occidentale

Se siete partiti alla scoperta delle acque sudafricane, immergetevi a nord, vicino al confine col Mozambico, nei 50 km di barriera corallina di Sodwana Bay. Questa riserva marina ospita ben 1200 specie di pesci e mammiferi marini.

Immergetevi anche nei dintorni di Durban, ad Aliwal Shoal e Protea Banks, dove non è escluso che possiate incontrare un centinaio di squali in una sola immersione: numerosi squali toro, ma anche squali tigre, squali leopardo e squali leuca… Le emozioni non mancheranno.

Per finire, andando nei mesi di giugno o luglio, tra Durban e East London potreste assistere a uno degli spettacoli marini più incredibili al mondo. In questo periodo, infatti, milioni di sardine nuotano lungo le coste del Sudafrica in direzione del Mozambico nella cosiddetta "corsa delle sardine", un succulento banchetto marino che attira un numero incredibile di predatori. Una danza unica di squali, delfini, gabbiani, otarie orsine e perfino balene… un'esperienza da fare almeno una volta nella vita.

Consigli pratici: Per prepararvi al viaggio, visitate il sito di Expedia.

Altro da mondo