ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il 2018 è l'anno del cibo italiano: dalla Sardegna i sapori bio

Lettura in corso:

Il 2018 è l'anno del cibo italiano: dalla Sardegna i sapori bio

Il 2018 è l'anno del cibo italiano: dalla Sardegna i sapori bio
Dimensioni di testo Aa Aa

Il 2018 è stato dichiarato anno del cibo italiano. In Sardegna i sapori, così come il cuore non mancano....

Nell'isola magica, nel mezzo del Mediterraneo, il cibo è soprattutto biologico.

In questa azienda agricola, a Gergei, in provincia di Cagliari, la filosofia biointegrale va al passo con la cultura millenaria sarda.

Dei 20 ettari di terra, qui, 16 sono destinati alla vite e il resto a alberi da frutto e foraggio.

Tutto è coltivato secondo i vecchi metodi che si innestano alle conoscenze più avanzate.

L'aratro è trainato dai cavalli che sono più leggeri sul terreno, le oche controllano la crescita dell'erba e le pecore puliscono il terreno dalle foglie in autunno. Un prima fermentazione del vino avviene in anfore di terracotta che ne aiutano la microssigenazione.

I vitigni sardi, cannonau e vermentino, fanno poi il resto. Ma non basta, questa è la stagione della tosatura, che nell'isola è ancora una festa, che coinvolge familiari e amici.

A base di vino, formaggio e carasau, il pane chiamato anche carta da musica, la bella e lunga vita è assicurata.

E tutto questo all'ombra dei nuraghi, le misteriose ville degli antenati dei sardi che raccontano di un passato glorioso.