ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Camorra: ucciso per un sospetto del boss

Lettura in corso:

Camorra: ucciso per un sospetto del boss

Camorra: ucciso per un sospetto del boss
Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - NAPOLI, 6 GIU - Il boss Carlo Lo Russo sospettavache Giuseppe Calise stesse fornendo appoggio logistico a un suoacerrimo nemico, Walter Mallo, e, per punirlo, ne ordinò lamorte. I suoi killer lo uccisero, il 4 febbraio 2016. Ed è statoproprio il boss, ora collaboratore di giustizia come il suoluogotenente Mariano Torre, a fare luce su movente, mandante edesecutori materiali di quell'omicidio. Ieri, la Squadra Mobile della Questura di Napoli, ha eseguitoun'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip diNapoli su richiesta della locale Direzione DistrettualeAntimafia, nei confronti di tre persone, ritenute esponenti delclan "Lo Russo", che fa affari illeciti nei quartieri Miano,Piscinola e Chiaiano di Napoli. Si tratta di Luigi Cutarelli, 23anni, Antonio Buono, di 38 anni, e Vincenzo Carrino, 24 anni,tutti già detenuti. Sono accusati di omicidio, detenzione eporto illegale di arma comune da sparo aggravati dalle finalitàmafiose. (ANSA).
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.