ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Balotelli, nella mia vita tanti razzisti

Lettura in corso:

Balotelli, nella mia vita tanti razzisti

Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - TORINO, 5 GIU - "Brutto avere la cittadinanza solo a18 anni, da giovane è stato difficile non essere riconosciutocome italiano". Così Mario Balotelli sulla cittadinanza italianaper i figli di stranieri nati sul territorio italiano: "Sononato e cresciuto in Italia e non sono mai stato in Africapurtroppo - spiega Balotelli alla presentazione del libro'Demoni' di Alessandro Alciato -. Non sono un politico, ma pensoche la legge debba essere cambiata". Balotelli torna poi sultema del razzismo: Nella mia vita ci sono stati tanti razzisti,anche ignoranza e paura del diverso. Quando ero più piccolo lavedevo in maniera differente, era molto difficile. C'erano coseche ancora non capivo e che ora so: piano piano si può cambiare,non è facile. Dove andrò a giocare? All'avvocato Rigo(collaboratore di Raiola, ndr) ho detto che lo sa Salvini dovegiocherò...". Incalzato sulla sua prossima destinazione incampo, Balotelli scherza così sul suo futuro. "Davvero non sodove andrò a giocare, se in Italia o all'estero".
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.