ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Migranti, Austria: il tedesco prima di tutto

Lettura in corso:

Migranti, Austria: il tedesco prima di tutto

Migranti, Austria: il tedesco prima di tutto
Dimensioni di testo Aa Aa

"Vogliamo arginare l'immigrazione sociale". Così il governo austriaco ha giustificato la nuova legge sui sussidi sociali che il cancelliere Sebastian Kurz ha presentato questo lunedì. Parlare bene il tedesco sarà condizione indispensabile per ottenere il sostegno economico minimo. In parole povere il sussidio per rifugiati e richiedenti asilo scenderà da 836 a 563 euro mensili, se gli stessi non raggiungeranno un buon livello di tedesco o un ottimo livello di inglese.

"La competenza fondamentale per ricevere il sussidio completo è la conoscenza del tedesco: ciò significa che una persona che non ha una conoscenza sufficiente della lingua non lo otterrà", ha spiegato Kurz in conferenza stampa.

Inoltre, chi è arrivato nel Paese da poco o coloro che non hanno ottenuto lo status di rifugiato richiesto, dovranno attendere cinque anni prima di poter entrare nel sistema sociale austriaco e godere dei benefici.