ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scandalo rifugiati in Germania: iter irregolari e sospetta corruzione

Lettura in corso:

Scandalo rifugiati in Germania: iter irregolari e sospetta corruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer ha fatto sapere che non si farà scrupoli a far cadere delle teste riguardo allo scandalo scoppiato negli uffici di Brema dell'Agenzia federale per l'immigrazione e i rifugiati.

Al centro del caso ci sono oltre mille domande d'asilo, molte delle quali già respinte in altri distretti, che sarebbero state approvate con modalità irregolari: sotto indagine sono finiti i tre impiegati dello staff e altri tre avvocati che li assistevano. Al momento non è chiaro se gli indagati abbiano ricevuto corrispettivi in denaro per l'accogliemento delle domande, ma sembra invece certo che la ex responsabile dell'ufficio - identificata come Ulrike B. - abbia accettato benefit come regali o inviti a cena.

Secondo gli investigatori, inoltre, almeno uno degli uffici legali che assistevano i migranti nella presentazione delle domande avrebbe illegalmente applicato una tariffa extra di mille euro con la quale i rifugiati potevano garantirsi una sorta di corsia preferenziale. Per questo, al vaglio ci sono ora tutte le domande accolte dall'ufficio negli ultimi anni

"Continuiamo a controllare ogni decisione approvata dall'ufficio di Brema" ha dichiarato la direttrice generale dell'Agenzia Jutta Cordt. "Si tratta di oltre 18mila casi, inclusi tutti gli atti procedurali approvati a partire dal 2000".

Una vicenda particolarmente delicata, perché molti dei rifugiati passati dall'ufficio di Brema appartengono a minoranze effettivamente perseguitate, come quella Yazida, vittima di un vero e proprio genocidio in Iraq. L'immigrazione è stato il tema più divisivo nella formazione della Grosse koalition, e proprio Seehoffer non ha mai Trattare i migranti in modo umano: gli sforzi della Serbiafatto mistero di voler porre un freno agli arrivi

LEGGI ANCHE:

Rifugiati: integrarsi a Utrecht o altrove

Trattare i migranti in modo umano: gli sforzi della Serbia

La Germania accoglierà 10mila rifugiati da Medio Oriente e nord Africa