ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Maaike e Dema vicine di casa a Utrecht

Lettura in corso:

Maaike e Dema vicine di casa a Utrecht

Maaike e Dema vicine di casa a Utrecht
Dimensioni di testo Aa Aa

Ormai sono vicine di casa a Utrecht. Per un anno Maaike ha dato lezioni di management aziendale nel quadro del Piano Einstein. Dima sta imparando l'olandese ed è così che si è preparata per poter entrare all'università.

MAAIKE WIT, gestore di progetto sociale, IMPACT FACTORY, Paesi Bassi: Parliamo con i partecipanti, vediamo ciò di cui hanno bisogno per l loro progetti professionali e gestiamo workshop, coaching, proviamo ad attivare per loro una rete professionale per esempio mettendoli in collegamento con una struttura ospedaliera, se sono studenti di medicina oppure li presentiamo agli imprenditori locali . Li aiutiamo così. Il nostro programma è "aperto al futuro", quindi non importa se rimangono nei Paesi Bassi o no, tutto ciò che apprendionoqui sarà utile anche nel resto del mondo".

Non sono io ad aiutarli direttamente e loro ringraziano, ma diventa davvero una cooperazione e ognuno ha una responsabilità e sente l'onere di essere qui . Mi piace essere in questo meccanismo, sto imparando a conoscere la mia città, ma dialogo con gente di tutto il mondo.

DEMA KADRE, rifugiata siriana: Ad essere sincera i primi due giorni qui mi sentivo come isolata, in solitudine, vivendo in una stanza, in un luogo in cui non conosco molte persone. Avevo un po' di paura, ma venendo qui e incontrando nuove persone ogni giorno siamo diventati come una famiglia.

Ho alcuni amici siriani nel centro d'asilo ma anche amici di diverse nazionalità; ho inoltre alcuni amici olandesi incontrati qui nel Pliano Einstein. Perché quando sono arrivata ero completamente persa. Non sapevo da dove iniziare, quindi insieme a lei abbiamo cercato di capire come potermi candidare all'università, e ora che ho già fatto domanda e sono stata accettata in una di queste università a settembre inizio, sì! Sono così felice.