ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Royal wedding, il Principe Harry e Meghan Markle hanno detto "Sì"

Lettura in corso:

Royal wedding, il Principe Harry e Meghan Markle hanno detto "Sì"

Dimensioni di testo Aa Aa

Milioni di persone in tutto il mondo hanno seguito in diretta TV le nozze reali del principe Henry e dell'attrice americana Meghan Markle, che si sono detti "sì" per la vita nella cappella di St. George del castello di Windsor. Quando è arrivata al cospetto dello sposo, lui le ha sussurrato: "Sei splendida. Sono così fortunato".

Strappi al protocollo

Meticcia, divorziata, statunitense e attrice, Meghan Markle ha introdotto diversi elementi inconsueti nel protocollo delle nozze reali. Dopo un inedito coro gospel di 20 elementi che ha intonato il grande classico "Stand by Me", il pastore afroamericano Michael Curry, vescovo di Chicago e attivista per i diritti delle minoranze etniche e LGBT, ha rubato per un quarto d'ora la scena.

Lo ha fatto leggendo da un iPad un appassionato sermone in stile evangelico (tema: la potenza dell'amore) che ha lasciato molti presenti di stucco. Curry è titolare della diocesi di Chicago della Chiesa episcopale, emanazione Usa dell'anglicanesimo. Una delle poche che accetta i matrimoni gay in chiesa (l'altra è la chiesa episcopale scozzese).

Uniforme militare vs abito Givenchy

Meghan è stata accompagnata lungo in chiesa da 10 fra damigelle e paggetti, fra cui i principini George e Charlotte al suono di un inno sacro. Il suo vestito è stato confezionato da Clare Waight Keller, direttrice artistica della francese Givenchy. La tiara Cartier Halo Scroll, in stile art déco, è stata prestata dalla Regina Elisabetta come vuole la tradizione. Realizzata nel 1932, la spilla centrale risale addirittura al 1893.

Il principe Carlo ha condotto la nuora da metà navata fino all'altare, vista l'assenza del padre della sposa. Henry, e William hanno fatto invece il loro ingresso in chiesa in uniforme militare.

Il reverendo David Conner, rettore di Windsor, ha introdotto la cerimonia prima di passare la parola all'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby. Entrambi gli ecclesiastici hanno fatto riferimento al valore cristiano del matrimonio e al legame che esso crea "per tutta la vita". Welby ha quindi posto la domanda di rito se qualcuno conoscesse ragioni in grado di impedire "a queste due persone" di sposarsi. E di fronte al silenzio generale ha chiesto prima a Harry e poi a Meghan se volessero prendersi per marito e moglie: il principe ha risposto con un 'I will' a voce tonante, seguito da una risatina generale; molto nitido pure il 'sì' di lei. Insistenti gli sguardi e i sorrisi incrociati fra i due durante la cerimonia. Sorridenti anche i reali presenti, commossa la madre della sposa, Doria Ragland.

La lunga attesa a Windsor

In centinaia hanno trascorso la notte sui marciapiedi di Windsor per assicurarsi i posti migliori e poter seguire dal vivo la coppia al suo passaggio in carrozza dopo la cerimonia nella cappella di St. George. A loro questa mattina si sono aggiunte centinaia di migliaia di persone.

I due non hanno fatto richiesta di alcun regalo, suggerendo gli invitati di effettuare donazioni ad enti benefici.

L'assenza del padre di Meghan

A parte la madre, pochi i membri della famiglia di Meghan Markle presenti. Il padre Thomas, che avrebbe dovuto condurla all'altare, non ha partecipato per via di un intervento chirurgico a cuore aperto a cui si è sottoposto mercoledì scorso (in seguito alla controversia sulle foto che sarebbero state inscenate e vendute ai tabloid). I fratellastri di Meghan, Thomas Jr. e Samantha, non sono stati invitati. Il padre ha fatto pervenire comunque gli auguri alla figlia attraverso la testata TMZ. "La mia bambina è bellissima e sembra molto contenta. Avrei voluto esserci, auguro loro ogni felicità, con tutto il mio amore"

Le celebrità al matrimonio

Presenti tra gli invitati star del calibro di Elton John, Serena Williams, James Blunt, Ed Sheeran, Oprah Winfrey, i Beckham, i Clooney e molti altri. L'ex primo ministro conservatore John Mayor è stato uno dei pochi politici presenti. Ultimi ad arrivare, come da protocollo che prevede che l'ordine rispetti la linea di successione, la Regina Elisabetta in abito verde pistacchio con uno spruzzo di viola sul cappellino, e il consorte, Filippo di Edinburgo.

Circa 2.600 sudditi di Sua Maestà - 1.200 giovani, 200 membri di associazioni benefiche, 100 studenti di scuole locali, 610 impiegati del castello e 530 dipendenti della casa reale - hanno avuto il privilegio di seguire le nozze dai giardini del castello.

Harry ha invitato anche due ex fidanzate, Cressida Bonas, con la quale ebbe una relazione fra il 2012 e il 2014, e Chelsy Davy sua compagna dal 2004 al 2010. Tra i parenti, il duca di Spencer, fratello di lady Diana, la principessa del popolo e la cugina di Harry, Zara Tindall col marito.

Questo il bacio prima del tradizionale giro in carrozza, tra due ali di folla adorante.

I nuovi titoli dei due sposi

Il due sposi da oggi saranno "le loro Altezze Reali il Duca e la Duchessa di Sussex": i titoli sono stati conferiti ufficialmente oggi dalla regina Elisabetta II. In precedenza il titolo di duca di Sussex è appartenuto fra gli altri allo zio preferito della regina Vittoria, ricordano gli storici della monarchia. A Harry e Meghan - sempre su decisione della regina - vanno anche i titoli di conte e contessa di Dumbarton (in Scozia) e di barone e baronessa di Kilkeel (in Irlanda del Nord).

LA CRONACA DELLA CERIMONIA

LA GALLERY FOTOGRAFICA

...