ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Papa: penso a quando dovrò congedarmi

Lettura in corso:

Papa: penso a quando dovrò congedarmi

Papa: penso a quando dovrò congedarmi
Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 15 MAG - "Quando io leggoquesto, penso a me perché sono vescovo e devo congedarmi": lo hadetto oggi Papa Francesco nella messa a Casa Santa Marta,commentando la lettura che parla del testamento di San Paolo.Non è la prima volta che il pontefice fa riferimento al momentodella morte. "Il testamento di Paolo è una testimonianza. Èanche un annuncio. È anche una sfida: 'Io ho fatto questastrada. Continuate voi'. Quanto lontano è questo testamento daitestamenti mondani: 'Questo lo lascio a quello, quello aquell'altro, quello a quell'altro...', tanti beni. Non avevanulla Paolo, soltanto la grazia di Dio, il coraggio apostolico,la rivelazione di Gesù Cristo e la salvezza che il Signore avevadato a lui", ha detto il Papa. E ha aggiunto: "Chiedo al Signorela grazia di potermi congedare così. E nell'esame di coscienzanon uscirò vincitore come Paolo ma il Signore è buono, èmisericordioso...".
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.