ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

TV cinese perde i diritti per Eurovision dopo censura LGBT

Lettura in corso:

TV cinese perde i diritti per Eurovision dopo censura LGBT

TV cinese perde i diritti per Eurovision dopo censura LGBT
© Copyright :
Il cantante albanese Eugene Bushpepa
Dimensioni di testo Aa Aa

Il canale cinese Mango TV è stato escluso dalla trasmissione dell'Eurovisione Song Contest dopo averne censurato una parte.

Il popolare canale ha interrotto la diretta al momento della performance dell'irlandese Ryan O'Shaughnessy durante la prima semifinale. Durante la performance, due ballerini hanno messo in scena il romantico e malinconico testo della canzone. Censurato anche l'albanese Eugent Bushpepa, i cui tatuaggi avrebbero destato qualche preoccupazione tra i producer cinesi.

Di recente, calciatori cinesi tatuati sono stati costretti a coprirsi le braccia o indossare maniche lunghe per celare le parti inchiostrate, scrive AFP.

Mango TV ha anche pixelato la bandiera arcobaleno associata ai movimenti LGBT presente tra il pubblico.

"Tutto ciò non è in linea con i valori di universalità e di inclusione di EBU e con la nostra orgogliosa tradizione che celebra la diversità attraverso la musica", ha dichiarato in un comunicato la European Broadcast Union. l’organizzazione televisiva paneuropea che gestisce l’evento.

È dal 2016 che il governo cinese porta avanti una censura di tutte le rappresentazioni della comunità lgbt sui propri media, di recente cancellando anche una proiezione del film di Guadagnino Chiamami col tuo nome, ricorda Wired.

Eurovision, semifinale/2: San Marino out e altri utili argomenti di conversazione

Altro da Cult