ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: un nuovo "maggio francese" ?

Lettura in corso:

Francia: un nuovo "maggio francese" ?

Francia: un nuovo "maggio francese" ?
Dimensioni di testo Aa Aa

L'hanno chiamato il maggio francese, in principio fu Nanterre poi venne la Sorbona e infine il resto della Francia che per più di un mese piombò in un clima segnato da occupazioni, cortei, scontri e barricate ovunque.

Una sorta di rivoluzione che ebbe inizio il 3 maggio e che fini a giugno. Il climax dell'68' europeo, la miccia la riforma dell'università proposta da Christian Fouchet che voleva creare un legame stretto tra università e mondo produttivo

“le condizioni sono molto differenti" spiega la scrittrice Julie Pagis, "i giovani degli anni '50 e '60 erano mossi dall'attivismo politico dalle istituzioni così come dal partito comunista anche dalla chiesa ma oggi questi poteri sono scomparsi e quindi sarei molto sorpresa se ci fosse un nuovo Maggio '68 e in qualsiasi caso non prenderebbe la stessa forma”

Qualcuno ha già ribattezzato il clima che si è creato con le riforme dell'era Macron, un nuovo '68. Dopo la dura protesta dei ferrovieri, ad aprile gli studenti hanno occupato le università contro la una nuova legge che prevede una diversa modalità di accesso alle facoltà universitarie che per gli studenti rischia di essere discriminatoria.