ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Commissione UE: bene i dati sulla crescita economica, ma si approfitti per fare riforme anti-crisi

Lettura in corso:

Commissione UE: bene i dati sulla crescita economica, ma si approfitti per fare riforme anti-crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione europea conferma le previsioni di crescita economica formulate quest'inverno, con buone prospettive per i 28 Paesi, che vengono tuttavia invitati a non sedersi sugli allori. Il commissario agli affari economici Pierre Moscovici ha infatti sottolineato l'importanza di approfittare del momento favorevole per dare il via a riforme che possano dare maggiore solidità all'eurozona, per fronteggiare crisi future.

Moscovici ha inoltre ricordato il record decennale di crescita del 2017, che ha segnato il +2,4%. Per il 2018 la previsione è del +2,3%. Maglia nera per l'Italia che si ferma al +1,5%.

No comment da parte di Moscovici sull'impasse per la formazione del governo, ma l'incertezza politica "potrebbe rendere i mercati più volatili", ha sottolineato.

Continua a scendere il dato europeo della disoccupazione, che torna a livelli pre-crisi, 7,1% per l'Unione, 8,4% per eurolandia. Anche qui, nostante il trend positivo dell'aumento di occupati dal 2015, l'Italia con l'11% si colloca al terzo posto dopo Grecia e Spagna.

Su questo tema spicca il divario nella zona UE, tra la Republica Ceca che registra il 2,2% di disoccupazione, e la Grecia al 20,6%.

Pesano incognite sul futuro dell'economia europea, a partire dalle possibili conseguenze di una guerra commerciale con gli Stati Uniti, ha sottolineato Moscovici. Per il momento Donald Trump ha esentato l'Europa dai dazi su acciaio e alluminio per un altro mese.

Nel 2018 l'inflazione nell'Unione sarà dell'1,7%, dell'1,5% nell'eurozona come nel 2017.

Uno sguardo infine alle previsioni per il 2019: la crescita sarà del 2%, la disoccupazione del 6,7% e l'inflazione dell'1,8%.