ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Armenia, tra i manifestanti in piazza

Lettura in corso:

Armenia, tra i manifestanti in piazza

Dimensioni di testo Aa Aa

Il leader dell’opposizione armena Nikol Pashinyan aveva chiesto ai suoi di evitare le violenze e l'appello è stato rispettato. Si è svolta senza incidenti la giornata di sciopero generale indetta dopo lo stop del Parlamento alla nomina di Pashinyan a premier.

"Non è questione di bloccare le strade o no", spiega un manifestante. " Qui si tratta solo di ascoltare le persone. E penso che il partito repubblicano e tutte le autorità dovrebbero accettare la nostra vittoria".

"Ogni ora e ogni giorno di questo blocco è dannoso per lo stato. Tuttavia, loro dovrebbero fare il primo passo. Dovrebbero annunciare che voteranno per Nikol Pashinyan", spiega Lena Nazarian, membro dell'opposizione in parlamento.

In piazza anche l'attore Hrant Tokhatian, che commenta: "Se fino ad adesso i giovani hanno chiesto un’Armenia libera e indipendente, significa che la mia generazione ha mancato in qualcosa. Non abbiamo fatto abbastanza per i giovani perchè dicano sì, viviamo in un' Armenia libera e indipendente".

"Il nostro candidato è Nikol, se non sarà lui primo ministro, non vogliamo che lo sia nessun altro", aggiunge Gevorg, di professione autista.

"Dicono di essere il governo, ma l’opinione di questi 3 milioni di persone non gli interessa. Sono solo interessati alla loro ricchezza", spiega un altro dimostrante.

Trasporti e uffici sono rimasti bloccati sia nella capitale che nelle province.