ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: nuova ondata di profughi afghani

Lettura in corso:

Turchia: nuova ondata di profughi afghani

Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia sta affrontando una nuova ondata di migranti provenienti dall'Afghanistan. Gli ultimi numeri comunicati dal governo di Ankara parlano di circa 30mila profughi afghani entrati nel paese nei primi 3 mesi dell'anno.

Nelle ultime settimane circa 7mila persone sono state rimpatriate, decisione criticata da Amnesty International che denuncia anche arresti immotivati e violazioni dei diritti umani.

La maggior parte di queste persone è formata da uomini e donne in fuga da guerra e povertà che affrontano un viaggio pericoloso per cercare di arrivare in Europa a cercare lavoro come questo giovane rifugiato:

"Proverò a cercare lavoro qui in Turchia. Devo prendermi cura dei miei genitori e della mia casa in Afghanistan. Lì c'è una guerra e non c'è lavoro"

In cammino si mettono intere famiglie con bambini piccoli.

Questa mamma dice di essere disposta a fare qualsiasi tipo di lavoro pur di far star bene suo figlio. "Siamo scappati" dice "a causa degli attentati e dei bombardamenti. Quando abbiamo lasciato la nostra casa non sapevamo se l'avremmo più vista".

La Turchia è uno snodo importante per i migranti che arrivano dalle nazioni mediorientali devastate dalla guerra. Nel paese sono ospitati circa 300mila rifugiati iracheni e quasi 3 milioni e mezzo di siriani.