ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurogruppo ottimista sulla Grecia

Lettura in corso:

Eurogruppo ottimista sulla Grecia

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo la visita di Jean-Claude Juncker ad Atene, dove ha annunciato "buone notizie" per la Grecia ed espresso la convinzione che ci sarà un'"uscita pulita" dai programmi di salvataggio quest'estate, è toccato ai ministri delle finanze della zona euro discutere della conclusione del programma e di quel che verrà poi. Dalla riunione è emerso ottimismo ma anche la necessità di continuare le riforme.

"Oggi il ministro greco ha presentato la strategia di crescita della Grecia per gli anni a venire - ha detto il presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno -. La strategia è di accrescere il potenziale di crescita a lungo termine della Grecia e migliorare il clima degli investimenti. Questo in particolare mostra che la Grecia sarà padrona del processo di riforma dopo la fine del programma del Meccanismo europeo di stabilità".

La Bce però avverte che dopo il 21 agosto la Grecia dovrà parlare con i mercati, non con le istituzioni, e sottolinea la necessità che la cancellazione del debito sia inclusa nell'accordo del post-programma.

Secondo Benoît Coeuré, del comitato esecutivo della Banca centrale europea, "Misure forti e credibili sulla gestione del debito sono una parte essenziale del processo. Più possono essere autonome, automatiche, o meno possono essere condizionali, e più potranno contribuire al rafforzamento della fiducia fra la Grecia e i mercati del capitale".

Sulla base di un riesame positivo, l'Eurogruppo deciderà a giugno tutti gli elementi che possono contribuire a facilitare l'uscita della Grecia dal programma entro agosto.