ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: Eta chiede scusa alle vittime

Lettura in corso:

Spagna: Eta chiede scusa alle vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

L'organizzazione basca dell'ETA, tramite un comunicato pubblicato sul quotidiano locale Gara, ha chiesto scusa per il male e i dolori causati dalla lotta armata per l’indipendenza che ha causato la morte di circa 800 persone. La risposta del Governo Spagnolo:

Íñigo Méndez de Vigo - portavoce del governo spagnolo

"Siamo sempre stati dalla parte delle vittime e saremo sempre con le vittime. Questa loro affermazione conferma qualcosa che già sapevamo, la sconfitta assoluta dell'Eta, la sconfitta politica, la sconfitta economica, la sconfitta sociale, la sconfitta internazionale"

Senza tirare direttamente in ballo lo Stato, l’ETA ha pure chiesto a “tutti di riconoscere le loro responsabilità e i torti causati” durante il periodo di lotta indipendentista armata.

Íñigo Urkullu- Presidente regionale dei Paesi Baschi

"Hanno l'opportunità di considerare tutte le vittime uguali e anche di considerare il danno ingiusto causato dalla loro attività. Ecco, dopo le scuse vorrei che tutto quello che è accaduto alla fine avesse anche una componente di base etica".

L’organizzazione afferma nel comunicato che comunque le sofferenze esistevano prima della nascita dell’ETA e continuano anche dopo la fine della lotta armata. L’organizzazione, fondata nel periodo Franchista, dovrebbe sciogliersi definitivamente a inizio maggio.