ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Domingo incanta NY con "Luisa Miller" di Verdi

Lettura in corso:

Domingo incanta NY con "Luisa Miller" di Verdi

Domingo incanta NY con "Luisa Miller" di Verdi
Dimensioni di testo Aa Aa

E’ considerata una gemma del repertorio di Giuseppe Verdi: "Luisa Miller".

L'opera poco eseguita, ha incantato la Metropolitan Opera di New York, con un cast sensazionale. Il soprano Sonya Yoncheva ha debutta come protagonista a fianco del tenore Piotr Beczała. Nel ruolo del padre di Luisa: il leggendario tenore Plácido Domingo.

"Da quando canto come tenore, ho sempre ammirato questo compositore, perché ha composto musica incredibile, musica che è stata eseguita da tutti noi. A un certo punto mi sono detto: “Verdi ha anche un certo interesse per i baritoni". E ora mi diletto a cantare anche le parti scritte per i baritoni", sottolinea Domingo.

La Yoncheva arrivo da ruoli da diva come Tosca. "Luisa mi sembrava così innocente, troppo innocente, poi a poco a poco ho iniziato ad amarla e ad adattare la voce". “L'opera segna un momento di transizione nella carriera di Verdi, ed è vista come un preludio ai suoi capolavori: come "Rigoletto" o "La Traviata".

Per il tenore Beczała questo ruolo è psicologicamente e drammaticamente ben pensato. Verdi era davvero un uomo di teatro. Non ha solo composto e inventato qualcosa, la sua musica è sempre stata al servizio del teatro. "Luisa Miller" si concentra, come molti lavori verdiani, sul legame tra un padre e una figlia, lacerata da un amore impossibile. Quasi sempre la storia è un triangolo amoroso: una donna, un amante e il padre di lei, figura molto protettiva. Spesso c’è una forte relazione emotiva."

"Purtroppo nella sua vita, quando era molto giovane, Verdi ha perso la moglie e i suoi due figli", prosegue Domingo. "Una delle parti musicali più delicate è quella tra figlia e padre, la sentiamo in Rigoletto, la sentiamo in Simon Boccanegra, e qui in Luisa Miller."

"Lei accetta completamente la morte come un nuovo modo di amare: ha convinto se stessa e il suo amato Rodolfo che morire è l'unico modo per stare per sempre insieme", sottoliena la soprano.

“Alla fine delle sue opere Verdi mette tutta la bellezza delle melodie. Non riesci a trattanere le lacrime quando stai cantando questa musica", conclude Domingo.

Altro da musica