ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il digital day all'ombra dello scandalo facebook

Lettura in corso:

Il digital day all'ombra dello scandalo facebook

Il digital day all'ombra dello scandalo facebook
Dimensioni di testo Aa Aa

Il giorno in cui il fondatore Facebook è tenuto a rispondere alle domande del Senatori americani circa lo scandalo di Cambridge Analytica, a Bruxelles autorità pubbliche e aziende si incontrano per una giornata dedicata al mercato digitale. Il Parlamento europeo, inoltre, aveva invitato più volte Marc Zuckerberg ma senza successo.

Peccato perchè Julia Reda, eurodeputato dei verdi, aveva pronte delle domande da fargli. "Avrei voluto chiedergli perché gli utenti non sono stati informati immediatamente della fuga di dati. Perché il problema non è tanto il fatto di non aver controllo sull'uso improprio di dati ottenuti in maniera illegale, il vero scandalo è che lo sapevano da tempo e nonostante tutto non hanno informato il pubblico".

Ma gli eurodeputati non potranno avere la tanto attesa audizione con Marc Zuckerberg. "E' triste - scrive il liberale Guy Verhofstadt- che i cittadini europei debbano fare affidamento sui senatori americani".

Tuttavia, dal 25 maggio 2018 entrerà in vigore un nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali che tutelerà ulteriormente i cittadini UE, come spiega la Commissaria all'economia digitale, Mariya Gabriel.

"Questa è una legge che protegge i dati personali, un regolamento in cui il consenso degli utenti è al centro della proposta. Ciò significa che ogni utente avrà il diritto di sapere come vengono utilizzati i suoi dati e di decidere liberamente se fornire o meno l' autorizzazione al loro uso".