ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, Donald Trump annuncia "decisioni imminenti" dopo l'attacco chimico.

Lettura in corso:

Siria, Donald Trump annuncia "decisioni imminenti" dopo l'attacco chimico.

Siria, Donald Trump annuncia "decisioni imminenti" dopo l'attacco chimico.
Dimensioni di testo Aa Aa

Con 100 morti e oltre mille feriti nell'arco di poche ore, il nuovo attacco chimico registrato a Douma, nella regione siriana della Ghouta, ha dato un violento scossone alla comunità internazionale. E mentre sembra ormai certo che il raid sulla basi del regime siriano ad Homs sia da imputare all'aviazione israeliana, il presidente americano Trump annuncia a stretto giro decisioni importanti da parte delk suo governo

"Stiamo studiando la situazione con estrema attenzione - ha dichiarato Trump - stiamo incontrando i nostri vertici militari e possiamo già dire che prenderemo una decisione importante nelle prossime 24 o 48 ore. Siamo impegnati a valutare se la responsabilità sia imputare alla Russia, al regime Siriano o ad entrambi, e le nostre rispote arriveranno molto presto"

A Trump fanno eco le dichiarazioni della premier inglese Theresa May, che pur usando il condizionale sembra a sua volta propendere per una responsabilità del regime di Assad. "Se sarà confermato - ha detto la Premier - questo sarà solo un altro esempio della brutalità del regime di Assad, e della sua sfacciata indifferenza verso la sua stessa gente e verso i suoi obblighi a non usare quel tipo di armi . Se le loro responsabilità saranno accertate, il regime e i suoi sostenitori, inclusa la Russia, dovranno renderne conto".

Ma il governo russo - che inizialmente ha sollevato dubbi perfino sul fatto che armi chimiche siano state usate - parla di una provocazione messa in atto per indebolire Damasco."I nostri militari in servizio nella Repubblica araba Siriana - ha dichiarato il ministro degli Esteri Sergej Lavrov - ci avevano avvisati più di una volta circa il fatto che una seria provocazione stesse venendo pianificata. Anche il governo siriano ce ne aveva parlato: si tratta di una provocazione tesa ad accusare nuovamente Damasco dell'uso di armi chimiche contro la sua stessa popolazione civile".

Alcuni analisti in effetti hanno sollevato dubbi circa la reale utilità di un simile attacco da parte del regime, sempre più vicino alla riconquista dell'area in seguito all'accordo con le milizie islamiste di Jaysh al islam. Ma resta il fatto che soltanto l'esercito siriano dispone degli elicotteri da cui sembra che gli ordigni siano stati lanciati

LEGGI ANCHE:

  1. Siria: attacco chimico a Douma, strage di donne e bambini

  2. Il mondo s'indigna per gli attacchi a Douma

  3. Siria, presunto attacco chimico: condanna internazionale e riunione d'emergenza ONU