ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice UE: i leader chiedono a Trump un'esenzione permanente dai dazi

Lettura in corso:

Vertice UE: i leader chiedono a Trump un'esenzione permanente dai dazi

Vertice UE: i leader chiedono a Trump un'esenzione permanente dai dazi
Dimensioni di testo Aa Aa

Si respira poco entusiasmo e molto scetticismo al termine del vertice europeo a Bruxelles, dal quale venerdì i dirigenti escono con un magro risultato circa le questioni commerciali. Giovedì sera il presidente americano ha autorizzato una sospensione di 40 giorni dei dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio provenienti dall'Unione europea. Bruxelles dovrà quindi continuare a fare la corte a Washington e per il presidente francese Macron queste non sono le condizioni ottimali per negoziare.

"In liena di principio siamo aperti al dialogo con un paese amico che rispetta le regole dell'organizzazione mondiale del commercio ma non possiamo dialogare se abbiamo un fucile puntato in testa", ha dichiarato durante la conferenza stampa.

L'Europa si è detta pronta a riprendere le discussioni con i partner transatlantici ma avverte che manterrà comunque aperte le opzioni di risposta ai dazi statunitensi. La Commissione europea ha preparato un elenco di prodoti americani, dal burro di arachidi alle motociclette, che potrebbero essere colpiti a loro volta da dazi europei.

Il presidente dell'esecutivo UE, Jean-Claude Juncker, teme di non riuscire a raggiungere un accordo prima della scadenza imposta dagli Stati Uniti.

"Mi sembra altamente improbabile poter coprire tutti i problemi di cui dobbiamo discutere con i nostri partner americani entro il 1 ° maggio, chiediamo quindi un'esenzione permanente", ha affermato.

I capi di stato e di governo europei non nascondono le loro preoccupazioni per il futuro e in una dichiarazione congiunta hanno ribadito che l'introduzione dei dazi non risolve il problema della sovraccapacità dell'acciaio a livello globale.

Insomma: tutti vogliono parlare con gli Stati Uniti, tutti vogliono un'esenzione permanente dai dazi statunitensi. Ma la verità è che con Trump nulla può essere dato per scontato.