ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caso Regeni: "i colpevoli non pagheranno"

Lettura in corso:

Caso Regeni: "i colpevoli non pagheranno"

Caso Regeni: "i colpevoli non pagheranno"
Dimensioni di testo Aa Aa

"I nostri torturatori sono ai vertici della polizia, Come possiamo chiedere all'Egitto di consegnarci i loro torturatori?" Così il sostituto procuratore della Corte di Appello di Genova Enrico Zucca, in una dichiarazione che non mancherà di scuscitare polemiche. Zucca è stato tra i giudici del processo Diaz e con riferimento a ciò che accadde al G8 è intervenuto ad un dibattito sulla vicenda di Giulio Regeni giovane ricercatore italiano trovato morto il 3 febbraio 2016 in Egitto dopo giorni di torture.

Zucca ha continuato, affermando che l’11 settembre 2001 e il G8 hanno segnato una rottura nella tutela dei diritti internazionali. Lo sforzo che chiediamo a un paese dittatoriale è uno sforzo che abbiamo dimostrato di non saper far per vicende meno drammatiche"