ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parla il direttore della mezzaluna rossa turca

Lettura in corso:

Parla il direttore della mezzaluna rossa turca

Parla il direttore della mezzaluna rossa turca
Dimensioni di testo Aa Aa

Dottor Kerem Kınık, presidente della mezzaluna Rossa Turca, benvenuto. Decine di migliaia id persone hanno lasciato le loro case ad Afrin. La mezzaluna rossa come aiuta queste persone? Che tipo di supporto volete assicurare?

"Prima dell'operazione ramoscello d'olivo ci siamo preparati a grossi esodi di persone. La più grossa preparazione è stata la costruzione di un campo rifugiati. Ed è quello che abbiamo fatto. All'epoca però, quando le operazioni sono cominciate, YPG e forze siriane non hanno permesso ai civili di dirigersi a Edip o Azez e neppure ad Aleppo. Continuiamo a sostenere la regione".

In Siria quante persone aiutate? Quanti siriani sono in Turchia? Ci può dare delle cifre?

"Almeno 4 milioni di rifugiati rimangono in Turchia. Questo significa che abbiamo ricevuto 4 milioni di persone che fuggivano dalla guerra e da morte certa. Continuiamo a offrire supporto finanziario 1,3 milioni di rifugiati offrendo loro una carta della mezzaluna rossa. Stiamo ospitando circa 250.000 bambini siriani in oltre 30 campi. Oltre a questo il ministero della salute offre supporto gratuito alla totalità della popolazione siriana in Turchia. Finora moltissimi casi sono stati trattati gratuitamente in ospedali. Circa un milione e mezzo di operazioni sono state compiute gratuitamente e circa 200.000 neonati sono nati nei nostri ospedali. Tutti questi servizi sono stati forniti a titolo completamente grauito".

La mezzaluna rossa ottiene abbastanza aiuto dall'Unione Europea? Quando e in che modo usate questi fondi dell'Unione Europea?

"La mezzaluna rossa ottiene un grosso supporto da Echo, l'ufficio di aiuto umanitario dell'Unione Europea. Posso dire che stiamo trattando i fondi offerti alla Turchia che sono l'aiuto più sostanzioso offerto finora da Bruxelles. Altri 3 miliardi di euro sono tema di discussione fra Bruxelles ed Ankara".