ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mondo del calcio sotto shock, è morto il capitano della Fiorentina Davide Astori

Lettura in corso:

Mondo del calcio sotto shock, è morto il capitano della Fiorentina Davide Astori

Mondo del calcio sotto shock, è morto il capitano della Fiorentina Davide Astori
Dimensioni di testo Aa Aa

Se n'è andato così, in una fredda notte friulana, Davide Astori, capitano della Fiorentina. L'hanno ritrovato domenica mattina, morto, nella sua camera d'albergo a Udine, dove nel pomeriggio sarebbe dovuto scendere in campo con la viola, contro l'Udinese. A stroncarlo, a soli 31 anni, è stato con tutta probabilità un arresto cardiocircolatorio. Difensore del club toscano e della Nazionale, con la quale è sceso in campo 14 volte, Astori ha lasciato un vuoto nel calcio italiano. Come dimostrano le parole di Gigi Buffon, con il quale ha condiviso lo spogliatoio azzurro:

Uno shock, che ha portato immediatamente alla cancellazione delle partite in programma questo weekend di Serie A e B. Per rispetto, nei confronti della sua compagna, della sua bambina di due anni, ma soprattutto nei confronti di Davide.

La carriera di Astori

Nato a San Giovanni in Bianco, in provincia di Bergamo, il 7 gennaio 1987, aveva giocato con le maglie di Pizzighettone, Cremonese, Cagliari, Roma e Fiorentina.

Aveva indossato 14 volte la maglia azzurra della nazionale. Esordì in nazionale a Kiev, nell'amichevole del 29 marzo 2011 Ucraina-Italia 0-2- In azzurro ha segnato anche un gol, nel 2-2 tra Italia e Uruguay durante la Confederations Cup 2013. Ultima partita in azzurro, il 5 settembre 2017: Italia-Israele 1-0.

Il cordoglio internazionale su internet

Tantissimi i messaggi di cordoglio sui social media, da parte società, allenatori, calciatori e semplici tifosi.