This content is not available in your region

La notte dei César

Access to the comments Commenti
Di Maria Elena Spagnolo
La notte dei César

La lotta contro la violenza sulle donne e per la parità dei sessi è stata tra i protagonisti della serata dei César, i premi del cinema francese. Simbolo del movimento nato in Francia nell’era post-Weinstein è stato il nastro bianco indossato da molte star, come Vanessa Paradis. E’ stata lei ad annunciare il miglior film, "120 battiti al minuto", diretto da Robin Campillo che si è aggiudicato sei riconoscimenti.

Ambientato in Francia negli anni 90, il film racconta la storia degli attivisti di Act UP paris, e la loro lotta in favore delle vittime dell’ Aids.

Miglior regista Albert Dupontel per il film "Ci rivediamo lassù", ambientato nel periodo che segui' la prima Guerra mondiale, con protagonisti i due reduci Albert e Édouard.

Jeanne Balibar è stata premiata come migliore attrice per la sua interpretazione magistrale della cantante Barbara.

Premio come miglior attore a Swann Arlaud, nei panni di un giovane allevatore determinato a salvare i suoi amati animali.