ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bufale in rete: la Commissione UE prepara un piano di battaglia

Lettura in corso:

Bufale in rete: la Commissione UE prepara un piano di battaglia

Bufale in rete: la Commissione UE prepara un piano di battaglia
Dimensioni di testo Aa Aa

Notizie false, un termine diventato ormai famoso grazie al presidente americano Donald Trump e un fenomeno che ha destato preoccupazioni a livello europeo. Le accuse di un' ingerenza russa nelle elezioni americane per evitare la vittoria di Hillary Clinton e gli attacchi cibernetici sferrati alla campagna presidenziale di Emmanuel Macron, portano a chiedersi se sia possibile fermare le bufale.

"Non penso che sia possibile arginare le notizie false- spiega Beth Hewitt, dell'universitàdi Salford-. Penso che la chiave sia dare alle persone gli strumenti per decifrarle e capire in che direzione vanno queste letture".

A Bruxelles, 100 esperti nel settore dei media e del mondo universitario martedi hanno discusso su come frenare l'ondata di notizie false e disinformazione online. Per Mariya Gabriel, Commissaria europea per il digitale, l'aspetto piu inquietante è "la velocità con cui si diffondono e le dimensioni che possono raggiungere a livello politico e sociale. Le bufale possono persino minacciare i nostri valori come società democratica. Ecco perché è così importante avere un processo inclusivo e provare a trovare soluzioni ".

La tecnologia rende ormai facile l'accesso online e la rete è diventata un paradiso per i contraffattori di notizie co me affermano alcune persone.

"Ognuno dovrebbe essere in grado di dire quello che vuole e scrivere quello che vuole, specialmente nell'era di internet. Le notizie false sono fondamentalmente il giornalismo oggi", sostiene una ragazza.

"Penso che tutti noi, in quanto cittadini, dovremmo essere responsabili delle nostre azioni ", ribatte un'altra. C'è invece chi ha posizioni drastiche: "penso che le persone dovrebbero smetterla di seguire i social media e dovrebbero tornare a leggere i giornali veri".

Il piano della Commissione europea è in preparazione e sarà presentato ad aprile.