ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Raggi, archiviato l'abuso d'ufficio

Lettura in corso:

Raggi, archiviato l'abuso d'ufficio

Raggi, archiviato l'abuso d'ufficio
Dimensioni di testo Aa Aa

Le beghe giudiziarie per la sindaca di Roma non sono tutte finite, ma intanto il procedimento per abuso d'ufficio collegato alla nomina del suo ex capo segreteria Salvatore Romeo, è stato archiviato dal giudice per le indagini preliminari.

"Infondatezza della notizia di reato con queste parole il tribunale di Roma ha cancellato più di un anno di schizzi di fango, ricostruzioni fantasiose e insulti", ha scritto la sindaca su facebook.

Al centro dell'indagine la nomina di Salvatore Romeo, funzionario comunale e attivista del Movimento 5 stelle a capo segreteria del sindaco con conseguente aumento di stipendio da 39mila euro a 93mila euro.

È tutto secondo legge e consuetudine, ha decretato il Gip. C'erano poi le tre polizze sulla vita di cui Raggi era beneficiaria stipulate all'insaputa della sindaca da Salvatore Romeo: la procura non le ha ritenute elemento di reato e ha archiviato anche la posizione di Salvatore Romeo, pure lui indagato per abuso d'ufficio.

Per Raggi resta in piedi il procedimento per falso relativo a un'altra nomina, quella di Renato Marra, fratello dell'allora suo stretto collaboratore Raffaele. Il giudizio immediato inizierà il 21 giugno.