ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Doping nel Curling, per i russi è un complotto

Lettura in corso:

Doping nel Curling, per i russi è un complotto

Doping nel Curling, per i russi è un complotto
Dimensioni di testo Aa Aa

Rischia di diventare un caso la positività al Meldonio riscontrata ad Alexander Krushelnitsky, l'atleta russo medaglia di bronzo nel torneo di curling misto alle Olimpiadi di PyeongChang. Il Tribunale arbitrale dello Sport di Losanna ha confermato il risultato dei test, ma la Federazione di Curling russa, grida al complotto.

Andrey Sozin, Vice Presidente Federazione Russa Curling "Penso che le sanzioni saranno le seguenti: la medaglia ci verrà tolta e probabilmente solo Krushelnitsky sarà squalificato. Un appello contro il test antidoping? No, non ha senso, ma stiamo almeno facendo tutto per dimostrare che qualcuno ha messo nel nostro cibo quella sostanza ".

Secondo i vertici el Curling russo, potrebbero essere atleti rivali di quelli scelti per partecipare ai Giochi, oppure dei nemici politici della Russia che è già squalificata dal CIO a causa dei troppi casi di doping degli ultimi anni. Gli atleti russi sono presenti in Corea del Sud a titolo personale e gareggiano sotto la bandiera a cinque cerchi.