ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il crollo dell'SPD nei sondaggi segna distanza storica con l'elettorato

Lettura in corso:

Il crollo dell'SPD nei sondaggi segna distanza storica con l'elettorato

Il crollo dell'SPD nei sondaggi segna distanza storica con l'elettorato
Dimensioni di testo Aa Aa

Una popolarità in caduta libera quella di Martin Schultz, il cui partito, nonostante i risultati positivi ottenuti dalla nuova coalizione, ha registrato un record tra i piu bassi degli ultimi tempi. Infatti, secondo quanto emerso in un sondaggio svolto tra il 13 e il 15 febbraio, l'SPD si è fermato al 16% , mentre la destra populista ha aumentato di un punto la percentuale in suo favore raggiungendo, il 15% . Una campagna elettorale quella dell'SPD, che nelle elezioni ha ottenuto un debole 21%, segnando cosi una distanza inedita fra se stesso e il suo elettorato.

Distanza che la nuova leadership del partito non è riuscita ancora a colmare. Infatti la stessa Andrea Nahles, prima donna leader del partito, non ha ottenuto grande supporto al suo interno: solo il 48% dei social democratici sono dalla sua parte. Il 2 marzo, gli oltre 400mila membri del partito dovranno decidere sul futuro della nuova coalizione, quando tutte le urne verranno portate nella Willy-Brandt-Haus, la sede federale della Spd a Berlino, e scrutinate il giorno successivo.