ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pyeongchang 2018, giorni 2 e 3: guarigioni miracolose e altri exploit

Lettura in corso:

Pyeongchang 2018, giorni 2 e 3: guarigioni miracolose e altri exploit

Pyeongchang 2018, giorni 2 e 3: guarigioni miracolose e altri exploit
© Copyright :
REUTERS
Dimensioni di testo Aa Aa

Le Olimpiadi invernali a Pyeongchang sono arrivate, lunedì 12 febbraio, al loro terzo giorno. Le raffiche di venti ghiacciati non hanno fermato le gare in Corea del Sud ma hanno creato il caos nella finale di snowboard, costringendo gli organizzatori a rinviare gli eventi per il secondo giorno consecutivo.

Siamo a -17 gradi ma per effetto del vento la sensazione di freddo è di -25. Come scrive il Corriere della Sera, i rimedi sono: nastro adesivo su naso, zigomi e guance applicato dai discesisti e dai fondisti per evitare di bruciarsi il volto. Parka, batterie termiche nell'imbottitura, mutandoni a batteria per i canadesi, fischietti, cioè scambiatori di calore respiratorio muniti di filamenti di alluminio all’interno che catturano il calore emesso dal respiro e temperano l’aria quando l’atleta inspira. I norvegesi vanno avanti a cioccolata calda, se ne sono portata in Corea una tonnellata"

Cosa è successo?

  • Alina Zagitova, appena 15 anni, ha impressionato salendo per la prima volta sul ghiaccio olimpico e conquistando con la sua nazionale (Russia) una medaglia d'argento nel team event di pattinaggio. Oro al Canada (v. tweet sottostante). Zagitova spera ora di sfidare la connazionale Evgenia Medvedeva per l'oro nella gara individuale;

  • Il francese Martin Fourcade ha vinto il suo terzo oro olimpico nel biathlon (inseguimento) - stesso metallo anche a Sochi 2014. E' arrivato brandendo la bandiera tricolore; domenica 11 febbraio era arrivata la prima medaglia per l'Italia con la piccola impresa di Dominik Windisch, 28 anni, proveniente da Rasun Anterselva (Bolzano),nella 10km sprint maschile ma nella gara a inseguimento che ha visto trionfare Fourcade, Windisch è giunto 16esimo. Decimo Lukas Hofer.
  • Redmond Gerard, vincitore nello snowboard, americano, 17 anni «apparecchio ai denti, capelli arancioni», è la medaglia d'oro più giovane degli Stati Uniti dal 1928, il primo nato negli anni Duemila;

REUTERS

  • La tedesca Laura Dahlmeier ha completato la doppietta sprint-inseguimento nel biathlon (10 km) femminile: si tratta quindi del suo secondo oro alle Olimpiadi Invernali sudcoreane. Non era mai accaduto prima. La Germania in virtù dei suoi due exploit è in testa nel medagliere con 4 ori e 2 bronzi;

  •  Durante la finale finale dello snowboard femminile i forti venti hanno causato non pochi disagi: ritardato di un'ora il via e abbattuti un gran numero di atleti. L'americana Jamie Anderson è riuscita a vincere l'oro, mentre l'austriaca favorita, Anna Gasser, ha perso e se l'è presa - appunto - con il maltempo;

  • Rinviate a giovedì due gare di sci: lo slalom gigante femminile e la discesa maschile;

  • L'adolescente americana Chloe Kim ha dominato le qualifiche per lo snowboard femminile halfpipe. La 17enne, "volto" di Pyeongchang 2018 e prima al mondo nella sua specialità, ha ottenuto quasi otto punti in più rispetto alla più vicina rivale, la cinese Jiayu Liu.

REUTERS/Mike Blake
Chloe KimREUTERS/Mike Blake

  • L'ex stella dell'hockey, Angela Ruggiero, oggi diventata un alto membro americano del CIO, ha lanciato l'idea di candidare la squadra di hockey su ghiaccio femminile della Corea del Nord e della Corea del Sud al Nobel per la pace. "Ho preso parte a 4 Olimpiadi: l'altra notte ho visto quale impatto può avere il potere dello sport nel mondo", ha spiegato la Ruggiero a proposito della storica partita che ha visto per la prima volta scendere in campo la squadra coreana mista Nord-Sud.

  • Lo snowboarder canadese Mark McMorris, 24 anni, si è ripreso a tempo di record dopo un gravissimo incidente che lo aveva coinvolto nel marzo 2017 (17 fratture dopo lo schianto contro un albero) e domenica ha conquistato un bronzo olimpico nella specialità dello slopestyle. Su Instagram ha ricondiviso la sua foto sul letto d'ospedale, scrivendo: "(Dire che sono stato) fortunato è riduttivo"

Blessed is an understatement

Un post condiviso da Mark McMorris (@markmcmorris) in data:

• Sul fronte politico, Kim Yo-jon, sorella del dittatore nordcoreano Kim in visita dal presidente sucorerano Moon nella Casa Blu di Seul, gli ha stretto la mano e consegnato un biglietto scritto di pugno da suo fratello in cui lo si invita a un incontro «il più presto possibile». Moon è d'accordo, però ha chiesto ai Kim di impegnarsi per l'apertura di trattative anche con Washington.

FOTOGALLERY

Cliccate sulle foto per scorrere la galleria fotografica (Reuters)

2018 Winter Olympics - Monday 12/02/18

LE ULTIME SU TWITTER

Ecco alcuni dei tweet più "caldi" dalla gelida PyeongChang.