ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Disputa sul nome geografico "Macedonia": preservare il senso d'identità

Lettura in corso:

Disputa sul nome geografico "Macedonia": preservare il senso d'identità

Disputa sul nome geografico "Macedonia": preservare il senso d'identità
Dimensioni di testo Aa Aa

La controversia sul nome geografico Macedonia arriva forse a un punto di svolta. I negoziati fra Atene e Skopije stanno avanzando secondo il rappresentante speciale delle Nazioni Unite Matthew Nimetz. 

Reduce da colloqui in Grecia e nella Ex Repubblica Jugoslavia di Macedonia Matthew Nimetz ha concesso un'intervista esclusiva a Nikoleta Kritikou, di Euronews:

"La questione dell'identità nelle zone frontaliere settentrionali è molto importante. I due Stati potrebbero accettare una soluzione che non midificasse o aggredisse la loro identità. Ogni nazione possiede un suo senso dell'identità e qualunque cambiamento è difficile da accettare. Ma credo che sia possibile trovare una soluzione soddisfacente per entrambi i Paesi."

"Nella mia proposta ho suggerito cinque soluzioni. E ho anche detto che non si tratta di proposte esclusive, che le parti in causa ne possono presentare altre, mettere sul tavolo altre idee. Quello che sopratutto non voglio è che i due Paesi si sentano limitati nella ricerca di soluzioni soddisfacenti per entrambi."

Nel frattempo però parlano i rispettivi nazionalismi. Lo slogan la 'Macedonia è greca' ha portato in piazza a Salonicco migliaia di persone. Una manifestazione analoga è in programma ad Atene domenica.