ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Quali sono le città più care e meno care per comprare "erba" nel mondo

Lettura in corso:

Quali sono le città più care e meno care per comprare "erba" nel mondo

© Copyright :
REUTERS/Immagine d'archivio
Dimensioni di testo Aa Aa

Tokyo è la città al mondo dove costa di più comprare marijuana (32.66 dollari al grammo), Quito (Ecuador) quella in cui costa meno (1.33 dollari al grammo). A New York, dove l' "erba" si trova a poco più di 10 dollari al grammo, si consuma più cannabis che in ogni altro conglomerato urbano del pianeta (77 tonnellate all'anno). 

Lo rivela uno studio di Seedo, dispositivo di coltivazione idroponica fai-da-te, chiamato Weedindex che mette in relazione il costo della marijuana in 120 città del mondo.

In esso vengono anche calcolati gli introiti potenziali che ciascuna città potrebbe generare se legalizzasse la marijuana a seconda delle imposte già in vigore sul marchio di sigarette più popolare e sulla tassazione delle città statunitensi dove è già stata legalizzata. 

"A NYC la città potrebbe guadagnare 156,4 milioni di dollari in gettito fiscale annuo, ovvero l'equivalente per fornire 3 mesi di pasti scolastici gratuiti ad ogni bambino delle scuole pubbliche cittadine", si legge su Weedindex.

"Eliminando la criminalizzazione della marijuana, i governi potrebbero regolare in modo più sicuro la produzione, togliere potere alle bande criminali e, come abbiamo dimostrato in questo studio, generare enormi introiti fiscali", ha commentato Uri Zeevi, CEO di Seedo.A

Tra le città in cui è legale, a Boston c'è la cannabis più costosa con il prezzo di 11 dollari al grammo, mentre a Montevideo, Uruguay, dove si trova anche in farmacia, si può reperire quella meno costosa (4,15 dollari).

A Giacarta, in Indonesia, costa poco (3.79 dollari al grammo) rispetto ai rischi che si corrono se se ne viene trovati in possesso: ergastolo e pena di morte. 

La Bulgaria ha le aliquote fiscali più elevate sulla marca più popolare di sigarette, con l'82,65%, mentre il Paraguay ha le aliquote più basse, con il 16%. Ma è Il Cairo, in Egitto, la città che guadagnerebbe il maggior gettito fiscale se legalizzasse la cannabis e la tassasse alla stessa aliquota delle sigarette: 384,87 milioni di dollari americani. 

Singapore la metropoli invece che se ne avvantaggerebbe di meno: 0,14 milioni di dollari anche per via del basso consumo di marijuana in città, 0,02 tonnellate all'anno. Se si viene trovati in possesso di "erba" nella città-stato asiatica, infatti, si rischiano diversi anni di carcere, mentre i trafficanti la pena di morte.

Secondo lo studio, legalizzare la marijuana a Roma porterebbe nelle casse della Capitale 88 milioni di dollari annui (prezzo medio al grammo di poco più di 6 euro).

Il database Price of Weed si basa sia sulle indicazioni dell'UNODC, l’Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine che è alla base anche dello studio di Seedo, sia sulle segnalazioni degli utenti.