ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Myanmar, scoperte fosse comuni

Lettura in corso:

Myanmar, scoperte fosse comuni

Myanmar, scoperte fosse comuni
Dimensioni di testo Aa Aa

Cinque fosse comuni sono state rinvenute in Myanmar nel villaggio di Gu Dar Pyin, nello stato del Rakhine. Si tratterebbe delle conseguenze di una operazione dell'esercito compiuta lo scorso 27 agosto. Secondo indiscrezioni nel sito individuato potrebbero trovarsi tra i 200 e i 400 cadaveri, tutti di appartenenti all'etnia rohinga.

Grazie alle testimonanze degli scampati e a un filmato realizzato di nascosto e in seguito divenuto pubblico, si è potuto ricostruire l'accaduto: dopo il massacro i soldati hanno dato alle fiamme le capanne del villaggio. Agghiaccianti le tesimonianze.

"Alcuni si sono gettati nel fiume, altri sono rimasti carbonizzati, altri sono stati immersi nell'acido e ridotti a scheletri, altri ancora sono stati portati nei campi e gettati di sotto... Resta molto difficile stabilire quante persone vi fossero... Credo che tra le vittime ci siano almeno 10 o 20 bambini".

Il massacro di Gu Dar Pyin, venuto alla luce dopo una inchiesta giornalistica, spinse questa estate alla fuga oltre 650 mila persone, accolte nel vicino stato del Bangladesh..

In autunno Bangladesh e Myanmar avevano firmato un accordo per il rimpatrio dei profughi che aveva sollevato profonde preoccupazioni tra le organizzazioni umanitarie e la comunità internazionale, proprio per l’assenza di condizioni minime di sicurezza nel Paese.