ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Canti nazisti: lascia il politico della FPÖ

Lettura in corso:

Canti nazisti: lascia il politico della FPÖ

Canti nazisti: lascia il politico della FPÖ
Dimensioni di testo Aa Aa

Getta la spugna il politico del partito di governo austriaco FPÖ, coinvolto nello scandalo dei canti nazisti. Capolista della formazione di estrema destra di Heinz Christian Strache alle regionali dello scorso weekend in Bassa Austria, Udo Landbauer ha rinunciato a tutte le sue cariche politiche. 

Strache lo difende e prende le distanze (ma poi deve arrendersi)

Udo Landbauer, a sinistra, con Heinz Christian Strache

In un primo momento contrario a una sua radiazione dal partito lo stesso Strache aveva cercato di smarcarsi, questo mercoledì, dicendo che fanatismo razzista e antisemita non trovano posto non solo nella società austriaca, ma anche in seno al suo Partito della libertà. Parole pronunciate proprio nel momento in cui dal cancelliere e partner maggioritario di governo Sebastian Kurz, arrivava l'annuncio dell'avvio dei procedimenti per lo scioglimento della Burschenschaft Germania zu Wiener Neustadt, di cui Lanbauer era stato vice-presidente. 

"Vai col gas, che arriviamo a sette milioni"

Uno dei passaggi controversi emersi dal libro dei canti della Burschenschaft Germania zu Wiener Neustadt

Nel libro dei canti della confraternita, il settimanale austriaco Falten aveva individuato passaggi antisemiti, tra cui l'invito ad "accelerare col gas, per arrivare a sette milioni": un riferimento ai sei milioni di ebrei sterminati durante la seconda Guerra Mondiale, che ha alla fine pesato più delle imbarazzate prese di distanze della confraternita e dello stesso Landbauer. 

"Ripugnanti" e "perversi": la confraternita condanna i canti della discordia

La Burschenschaft Germania zu Wiener Neustadt prende le distanze dai canti incriminati, descrivendoli fin dalla homepage del suo sito come "ripugnanti" e "perversi". "Rifiutiamo l'antisemitismo e ogni discriminazione su base religiosa" si legge poi in grassetto. "Ci rincresce profondamente che questi canti siano stati pubblicati nel nostro libro". 

La presa di distanze dai canti incriminati che troneggia sulla homepage della Burschenschaft Germania zu Wiener Neustadt